Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

Lago di Fimon

Il lago di Fimon è l’ultimo bacino naturale rimasto tra quelli che un tempo occupavano le valli dei Colli Berici.

Tra le piante palustri, di notevole valore, è la presenza della Castagna d’acqua, una pianta ormai rarissima che si radica sul fondo ma galleggia in superficie e i cui caratteristici frutti erano abbondantemente utilizzati come alimento dalle locali popolazioni preistoriche.

Le comunità animali legate alle acque stagnanti sono tra le più ricche e complesse del nostro territorio. Si riconoscono animali prettamente legati all'acqua, come molluschi e insetti che si spostano sulla superficie quanto in profondità, pesci ed anfibi, uccelli stanziali e migratori, mammiferi locali ed esotici, senza tralasciare nessun anello della complessa e delicata rete di microhabitat che il lago ospita.

Una sezione particolare è inoltre dedicata a sorgenti e ruscelli. Le acque piovane che filtrano nei terreni carsici sommitali dei Colli riemergono da sorgenti che si aprono alla base dei versanti; i ruscelli che ne derivano offrono una disponibilità idrica ottimale per una rigogliosa vegetazione e per numerosi piccoli animali acquatici di grande interesse.


Galleria Immagini

Sezione Naturalistica Sezione Naturalistica Sezione Naturalistica

« Precedente Indice


Musei Civici Vicenza - Museo Naturalistico Archeologico, Contrà S. Corona, 4 Vicenza – tel. (+39) 0444 320440 – (+39) 0444 222815 - museonatarcheo@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.