Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

I Rettori di Vicenza Silvano Cappello e Giovanni Moro inginocchiati dinnanzi alla Madonna in trono tra i santi Marco e Vincenzo

AutoreJacopo Dal Ponte, detto Bassano
Periodo(Bassano del Grappa 1512 circa - 1592)
SupportoTela, 342x519
InventarioA 49

La grande tela, firmata e datata 1573, era destinata a decorare, un tempo, la sala del Consiglio dei Centocinquanta nel Palazzo del Podestà a Vicenza, distrutto e poi ricostruito a seguito del bombardamento del 1945.

Fu commissionata a Jacopo Bassano dal capitano Silvano Cappello e dal podestà Giovanni Moro, rettori di Vicenza, come atto di ringraziamento alla Madonna che aveva risparmiato la città dallo scoppio della pestilenza del 1572. In quell’occasione furono inoltre graziati alcuni prigionieri che, come si vede sulla destra del dipinto, vennero scarcerati per mano dei soldati.

L’impianto compositivo monumentale e le notevoli dimensioni del telero, elementi nuovi nella produzione del pittore bassanese, offrirono la possibilità all’artista di misurarsi con le contemporanee realizzazioni di Tintoretto e Veronese. L’imponente struttura architettonica, di matrice tintorettesca, spartisce infatti la composizione in due grandi masse, separate dalla diagonale prospettica della scala. Le figure sulla destra si mostrano sciolte e dinamiche, colte in atteggiamenti estremamente naturali, mentre il gruppo di sinistra, con i due rettori inginocchiati dinnanzi alla Vergine seduta in trono tra i santi Marco patrono di Venezia e Vincenzo patrono di Vicenza, è più statico e composto.

Si tratta di un’opera tarda di Jacopo Bassano, che qui lavora, forse in collaborazione con uno dei figli, stendendo il colore quasi a macchia, con pennellate veloci e impetuose e alternando le ombre ad improvvisi bagliori di luce, che mettono in risalto le tinte più vive e brillanti.

Quest'opera appartiene al percorso: