Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

Compianto su Cristo morto

AutoreGiovanni Bonconsiglio detto Marescalco
Periodo(Vicenza? 1465 circa - Venezia? 1535/1537)
SupportoTavola, 178x159,6
InventarioA 12

Il dipinto, firmato dall’artista sulle rocce in basso a sinistra e risalente al 1495 circa, rappresenta una dolorosissima Pietà: una raffigurazione intensa e drammatica, lontana, nell’impianto compositivo, dalle tradizionali versioni del Compianto su Cristo morto. Non vi compaiono infatti i consueti richiami al paesaggio della Terra Santa, al contrario, l’immagine è resa attuale dall’ambientazione paesaggistica tipicamente vicentina.

Il corpo livido di Cristo, arditamente scorciato (in una posa che ricorre spesso anche nel repertorio di Andrea Mantegna) e lucidamente indagato dall’artista nei particolari anatomici, si posa sul grembo della Vergine, immobile, pietrificata dal dolore, creando una diagonale che conduce lo sguardo dell’osservatore al cuore della rappresentazione. Il coinvolgimento emotivo dello spettatore è reso ancor più intenso dal forte realismo dei personaggi: in particolare la Maddalena avvolta in un elegante abito alla moda, nel cui volto rigato dalle lacrime è forse possibile riconoscere il ritratto della figlia del committente e il san Giovanni, la cui figura monumentale rivela, insieme a quella della Vergine, suggestioni di Bramante.

È l’opera di un artista ancora giovane che risente l’influenza della pittura lombarda e in particolare bramantesca, e che conosce a fondo gli esiti contemporanei dell’arte pittorica tra Milano e Venezia. Egli ha tuttavia già maturato una forte sensibilità spaziale, come denota la libertà della composizione chiusa sulla destra da un incombente sperone roccioso e disposta su un basamento di pietra.

Il dipinto era originariamente collocato nella terza cappella di destra della chiesa di San Bartolomeo a Vicenza.

L’opera è racchiusa da una cornice a tempera monocroma in grigio su fondo blu, perfettamente intonata alla cromia del dipinto, realizzata dall’artista. A tale cornice ne corrispondeva probabilmente una analoga in pietra, attualmente ricostruita sul primo altare a destra della chiesa dei Carmini di Vicenza.

Quest'opera appartiene al percorso:

« Torna alla ricerca


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.