Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

Comunione (o incoronazione) di san Luigi, 1834-1839 (?)

AutoreAgostino Panozzi
Periodo(Arcugnano 1810 - Padova 1839)
SupportoOlio su cartone, 18,6x36,8
InventarioA 818

La provenienza del dipinto non è certa. Tuttavia nell'Inventario generale del 1902, una nota riferisce di una donazione fatta da Teresa Bacco-Tretti nel 1895 e che consiste in «due bozzetti e quattro studi giovanili del Vicentino Agostino Panozzi». E' possibile che questo piccolo dipinto possa riferirsi a uno dei due bozzetti, dato che la sua forma centinata lo propone come il bozzetto per una pala d'altare.

L'opera è ancora legggibile, malgrado la piegatura del supporto di cartone abbia provocato una vistosa fessurazione nella parte superiore centinata. Essa rappresenta un sacerdote in atto di porgere l'Eucarestia al giovane Luigi IX, re di Francia. I genitori, Bianca di Castiglia e Luigi VIII, in vesti regali, stanno inginocchiati ad assistere alla cerimonia. Dei chierici, con ceri e turibolo alcuni, reggendo l'abito talare e il pastorale altri, assistono alla scena mentre un gruppo di angioletto irrompe dall'alto in un fiotto di luce divina. Uno degli angeli reca una corona, forse a prefigurare, o a rappresentare contestualmente, l'atto dell'incoronazione del dodicenne Luigi che la leggenda narra essere avvenuta a Reims con l'olio della Sacra Ampolla di origine divina portato dallo Spirito Santo in forma di colomba per il battesimo di re Clodoveo (466ca.- 511), primo re cristiano non eretico. La narrazione, malgrado la rapidità tipica dell'abbozzo, risulta coerente e completa e l'elemento unificante, la luce che piove dall'alto, coinvolge gerarchicamente, con lumeggiature sapienti, i personaggi dell'episodio, in primis il giovane Luigi che, inginocchiato davanti al prete, sta al centro della composizione. Anche lo spazio vuoto dell'architettura sommariamente descritta crea una pausa suggestiva tra i personaggi in basso e la luce che in onda la scena in alto. La possibile attribuzione del cartone a Panozzi è ipotizzata sulla base di somiglianze stilistiche abbastanza convicnenti, specialmente con il bozzetto con La morte di Archimede (inv. A 829, cat. 96) o quello con il Miracolo della mula (inv. A 549, cat. 90).

« Torna alla ricerca


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.