Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

11/08/2022

“I creatori dell’Egitto eterno”,in Basilica palladiana la mostra curata da Christian Greco

In collaborazione con il Museo Egizio di Torino. Promossa da Comune di Vicenza, Teatro Comunale e Cisa Palladio

Christian Greco ospite della serata Comunque capitale (27 maggio 2022)

Il prossimo dicembre aprirà in Basilica palladiana la mostra “I creatori dell’Egitto eterno” curata da Christian Greco, direttore del Museo Egizio di Torino.

Si tratta della terza e ultima grande esposizione ospitata nel monumento nazionale della città, promossa dalla collaborazione tra tre istituzioni vicentine, il Comune di Vicenza con i Musei civici, il Teatro Comunale di Vicenza e il Cisa Palladio.

La giunta comunale ha approvato i contenuti dell’accordo di collaborazione che verrà sottoscritto prossimamente dai quattro enti coinvolti.

Il Comune impegnerà 350 mila euro per un bilancio preventivo di 1.261.000.

“Con la definizione dei termini dell’accordo per l’organizzazione della mostra dedicata all’Antico Egitto possiamo finalmente annunciare ufficialmente la nuova ultima grande esposizione che chiude il ciclo delle tre mostre volute dall’amministrazione comunale ed organizzate con le più importanti forze culturali della città, il Teatro Comunale e il Centro internazionale studi Andrea Palladio – dichiara il sindaco di Vicenza -. Dopo “Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi" curato da Stefania Portinari nel 2019-2020, e “La Fabbrica del Rinascimento. Processi creativi, mercato e produzione a Vicenza. Palladio, Veronese, Bassano, Vittoria”, nel 2021- 2022 a cura di Guido Beltramini, Davide Gasparotto e Mattia Vinco, ora la Basilica palladiana accoglierà opere che giungeranno dal Museo Egizio di Torino e una serie di prestiti eccezionali dal Museo del Louvre di Parigi e che vedrà la curatela del vicentino Christian Greco. Nei prossimi giorni ci sarà la presentazione ufficiale”.

“Con Christian Greco ci sono state varie occasioni di incontro e di confronto, ultima delle quali la sua partecipazione alla serata del 30 maggio dedicata agli obiettivi contenuti nel dossier che ha portato Vicenza a giungere tra i finalisti al titolo di Capitale della Cultura 2024 ottenendo apprezzamenti dalla commissioni e da eminenti esponenti del mondo della cultura – precisa l’assessore alla cultura -. E’ stata l’occasione per introdurre i contenuti dell’esposizione che riguarderà principalmente la città di Tebe, come ideale prosecuzione della mostra che si è appena conclusa, “La Fabbrica del Rinascimento”. Si ripartirà proprio dal concetto di Fabbrica poiché Greco porterà a Vicenza i primi progetti architettonici di un villaggio egizio vicino a Luxor che risalgono a 3mila anni prima di Palladio”.

La mostra che si aprirà nel dicembre 2022 e proseguirà fino alla tarda primavera del 2023, verrà allestita nel grande salone con le strutture espositive che compongono il parallelepipedo, studiate per essere utilizzate per le tre grandi mostre.

 

 

Audio

Gio01

Galleria fotografica

Basilica palladiana

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie