Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

25/10/2021

“Andràtuttobene”, dal 13 maggio al 5 giugno 2022 arriva in Basilica palladiana

La mostra itinerante promossa dalla Regione del Veneto che racconta il Coronavirus visto dagli occhi dei bambini

Vicenza ospiterà in Basilica palladiana una trappa della mostra “Andràtuttobene”, promossa dalla Regione Veneto, che raccoglierà i lavori dei bambini tra cui disegni, lettere e altre produzioni realizzate durante l’isolamento forzato dovuto alla pandemia. Alle varie forme di creatività i bambini hanno affidato i sentimenti, le preoccupazioni e la speranza che hanno caratterizzato questo periodo.

A Vicenza la mostra aprirà dal 13 maggio al 5 giugno 2022. Prima coinvolgerà i Comuni di Padova, Venezia, Belluno, Rovigo, Verona, Treviso. Dopo la tappa vicentina la mostra si chiuderà a Vo’ (Padova). La mostra sarà allestita nel salone della Basilica e sarà ad ingresso libero.

Oggi alla presentazione alla stampa dell’iniziativa a Venezia erano presenti, insieme al presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, e agli amministratori delle città ospitanti, anche il sindaco Francesco Rucco e l’assessore alla cultura Simona Siotto. C’erano, inoltre, Francesca Russo, direttore della Direzione regionale Prevenzione, sicurezza alimentare e veterinaria, Carmela Palumbo, direttore generale Ufficio scolastico regionale e Gianpietro Beltotto, presidente del Teatro Stabile del Veneto (ente attuatore della mostra).

È per noi un onore ospitare questa significativa esposizione che voce ai sentimenti, all’anima e al cuore dei bambini che hanno vissuto la pandemia – dichiara il sindaco Francesco Rucco -. Crediamo che la Basilica palladiana, uno dei monumenti più rappresentativi della nostra città, sia il luogo più adatto ad accogliere le opere della creatività dei piccoli abitanti del Veneto e ringrazio quindi il presidente Zaia per aver coinvolto tutti i capoluoghi di provincia”.

Impossibile non ricordare l'energia, la spontaneità, la dolcezza ma anche la creatività dei disegni e degli scritti che i bambini ed i ragazzi veneti hanno prodotto ed inviato al presidente della Regione durante il primo lockdown – dichiara l’assessore alla cultura Simona Siotto -. Disegni, lettere e altre produzioni artistiche, espressione delle loro paure, mancanze. ma anche delle loro speranze e della loro forza. Ne è una nata una mostra che unisce per la prima volta tutti i Comuni capoluogo e che per Vicenza sarà esposta in Basilica palladiana, cuore pulsante della nostra città.

La mostra mette insieme 838 disegni, 54 disegni tridimensionali, 13 sculture, 76 pensieri e messaggi e anche un video messaggio, suddivisi in tre fasce: “Prescolare”, “Scolare” e Young”. Comprende, inoltre, numerose immagini del personale sanitario impegnato nel contrasto al Coronavirus. Seguirà il seguente percorso: Padova, Centro Culturale Altinate – San Gaetano (7-23 novembre); Mestre, Museo M9 (3-22 dicembre); Belluno, Spazio Gesuiti (14-23 gennaio); Rovigo, Museo dei Grandi Fiumi (4-20 febbraio); Verona, Palazzo della Gran Guardia (4-27 marzo); Treviso, Palazzo dei Trecento (8 aprile – 1 maggio); Vicenza, Basilica Palladiana (13 maggio – 5 giugno); Vo’ (PD), Festa dei Bambini a Villa Contarini Giovannelli Valier (3-5 giugno). I bambini che non hanno avuto occasione di realizzare la loro opera, in tutte le sedi troveranno fogli e disegni per cimentarsi e quanto elaborato verrà comunque esposto.

Link video lancio mostra: https://we.tl/t-yBWDCvxi7L

Audio

Lun05

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie