Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

28/09/2021

Festival Spazio & Musica, un fine settimana dedicato alle promesse nazionali della musica

Al Teatro Olimpico e al Tempio di Santa Corona

 Spazio & Musica inaugura il mese di ottobre con un fine settimana dedicato alle promesse nazionali della musica antica. 

Venerdì 1 ottobre alle ore 18,30 presso Palazzo Chiericati il duo formato da Claudio Rado (violino) e Julio Caballero Pérez (clavicembalo) presenteranno un programma incentrato su Veracini e Pisendel, due tra i più grandi virtuosi del violino nell’Europa del primo Settecento. Se lo stile eccentrico e sofisticato di Veracini suscitava ovunque fascino, sconcerto e grande curiosità (tra cui quella del figlio del regnante di Sassonia, che in seguito gli garantì un posto a Dresda), il virtuosismo di Pisendel era così conclamato che all'età di 22 anni fu invitato ad esibirsi come solista nel Collegium Musicum sotto la direzione di G.P. Telemann e incontrò personalmente J.S. Bach a Weimar. Pochi anni dopo Pisendel era già un membro fisso dell'orchestra di corte di Dresda e si narra che nell’agosto del 1717 i due violinisti si incontrarono, o meglio dire, si scontrarono. L’incontro si rivelò così drammatico che Veracini, quaranta anni dopo, lo menzionò con vivo risentimento nel suo trattato “Il Trionfo della pratica musicale”. Questo concerto vuole mettere a confronto le due diverse personalità: da una parte lo stile bizzarro e imprevedibile di Veracini e dell’altra la complessità e la densità armonica di Pisendel. 

Domenica 3 ottobre alle 18,30 presso il Tempio di Santa Corona è un evento particolarmente significativo per la città dove di svolge la rassegna, perché sarà presentato il prossimo progetto discografico del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Vicenza. L’Ensemble, nato proprio nelle aule di contra’ San Domenico, è stato riconosciuto fin dalla sua nascita come una delle realtà più significative a livello nazionale, e in questo programma si misurerà con repertorio inedito. Trattasi dei duetti sacri di Paolo Benedetto Bellinzani, autore che rappresenta la classica figura di geniale maestro di cappella italiano del Settecento e la cui produzione spazia con maestria tra il sacro e il profano. Ad integrare con parti strumentali il programma, non potevano mancare le sonate da chiesa di quell’Arcangelo Corelli che Bellinzani tanto stimava e ammirava. 

Il Festival è realizzato in collaborazione con l'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Veneto, il sostegno di Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, Aim Agsm, A.I.S. e Aquila corde  

  

BIGLIETTI 

INTERI € 8,00 – RIDOTTI € 5,00

Acquistabili online sul sito del festival www.spazioemusica.it o in loco a partire da un’ora prima dell’inizio del concerto.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie