Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

15/07/2021

“Visioni di Danza” porta l’arte in luoghi inaspettati

Dal 18 luglio al 15 agosto a cura della Compagnia Naturalis Labor

Dal 18 luglio al 15 agosto la danza sarà protagonista di un festival che interesserà 7 comuni del vicentino, da Vicenza ad Asiago passando per Dueville, Malo, Roana, Schio e Valli del Pasubio.

Si chiama “Visioni di Danza” e mette insieme spettacoli, anteprime, incontri, workshop, esperienze nella natura, visite in luoghi incantevoli nel nome di un’arte che comunica con il corpo e, dopo il lungo silenzio del covid, ha molto da dire.

Il festival è stato presentato questa mattina nella sede della Provincia di Vicenza da Luciano Padovani della Compagnia Naturalis Labor, direttore artistico dell’evento, alla presenza di Marco Guzzonato, consigliere provinciale con delega alla cultura, e dei rappresentanti di alcuni dei Comuni coinvolti: le assessore Simona Siotto per Vicenza, Barbara Corzato per Schio, Silvia Berlato per Malo, il consigliere delegato Paolo Nardi per Dueville. E Pierluca Donin per Arteven.

Visioni di danza è un’iniziativa legata alla storia e all’identità del territorio vicentino ed è uno dei pochi esempi di festival allargato ed esteso in termini provinciali.

“Una formula vincente -l’ha definito Guzzonato- perché permette di portare spettacoli di qualità anche in Comuni che, senza questa rete, farebbero fatica a sostenerne l’onere, sia economico che organizzativo. E lo fa scegliendo luoghi originali e suggestivi, le mura di un forte, gli avvallamenti, chiostri, radure, piccole piazze, giardini.”

Per Vicenza, in particolare, “è una commistione di arti -ha sottolineato Siotto- con spettacoli in Basilica Palladiana, nella Loggia del Capitaniato, nel parco di villa Guiccioli, luoghi che rendono unici gli eventi, perché sono in grado di amplificarne le emozioni”.

Molte le prime ed esclusive regionali di compagnie nazionali e regionali. E poi progetti speciali, incontri, laboratori, lezioni gratuite di danza tenute dai coreografi inviati al festival e per finire una indimenticabile Notte della danza (Vicenza, 15 agosto).

“Non sono semplici spettacoli di danza -ha affermato un entusiasta Pierluca Donin- l’arte è vettore di positività, è un’arma contro il disagio, favorisce la socialità e le sane aggregazioni, anche tra i giovani. Il vicentino, poi, è un territorio armonico che ben si presta ad una rassegna diffusa dove ogni luogo aggiunge valore aggiunto a spettacoli già di qualità molto elevata.”

Ad illustrare nel dettaglio il festival è stato Luciano Padovani.

La kermesse inizia domenica 18 luglio a Malo a Villa Clementi dove alle 21 la compagnia di Udine Arearea aprirà le danze con Le Mura. Lo spettacolo del 1999 viene qui proposto site specific in modalità itinerante. Sei danzatori, alimentati dal respiro del pubblico, si adagiano su un luogo che non è semplicemente scenario ma è piuttosto spazio della quotidianità. Fili di sentimenti, eventi inevitabili, incontri complessi si intrecciano per costruire la trama irregolare dell'esperienza, quella che il tempo compatta e calcifica per ergere le mura della civiltà. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione di Amalo Festival.

Venerdì 23 luglio si continua a Schio all’anfiteatro di Palazzo Toaldi Capra con lo spettacolo I Divoratori. La Compagnia Balletto Teatro di Torino alle 21,30 presenterà in prima ed esclusiva regionale il racconto di un mondo in bilico tra passato, presente e futuro alla ricerca di un respiro profondo, di vicinanza, accettazione, possibilità. Con questi presupposti la pièce diventa, in un’interazione costante e simbolica tra linee melodiche e movimento, il lavoro non lineare che deve rappresentare: in un presente fatto di interrogativi e indagini consce e inconsce, annullamento e continua tensione verso la rinascita, passato e futuro costituiscono richiami iconografici necessari a comprenderci, a ridefinirci, ad auto-accettarci per essere accettati.

Un importante momento di scambio e crescita tra danzatori, coreografi e pubblico è rappresentato dagli incontri Meet The Artist. Quest’anno Visioni di Danza apre ad una nuova esperienza: brevi lezioni mattutine di appunti coreografici in cui gli artisti condurranno gli appassionati nel labirinto del loro pensare la danza. Questa è un’iniziativa organizzata in collaborazione con il Comune di Vicenza, Assessorato alla Cultura.

Si inizia sabato 24 luglio alle 10,30 alla Loggia del Capitaniato in Piazza dei Signori, con la Compagnia Balletto Teatro di Torino che presenterà il lavoro della coreografa Viola Scaglione.

Doppio spettacolo nella giornata di domenica 25 luglio nel fantastico scenario del Forte Interrotto di Asiago. A partire dalle 15.30 le compagnie Naturalis Labor e Versiliadanza presenteranno rispettivamente A Royal Bird, figura rigorosa e austera di regina che tuttavia nasconde un’insospettabile e umana fragilità, e Per luogo, Musica e Corpo, una performance che vede protagonisti un danzatore e due musicisti i quali dialogano tra di loro e con lo spazio che li circonda.

Lunedì 26 luglio alle 10.30 alla Loggia del Capitaniato si continua con la sezione Meet The Artist; questa volta è il turno di Versiliadanza con La danza che Conta.

Martedì 27 luglio si ritorna a Schio, al Palazzo Fogazzaro la Compagnia Atacama presenta in prima ed esclusiva regionale La Danza Della Realtà. Doppia replica alle 20.45 e 21.30 in cui i danzatori condurranno il pubblico alla ri-scoperta, attraverso fragilità, conflitti, relazioni, velocità, danza e poesia fisica, di uno dei luoghi della cultura per la città di Schio.

Giovedì 29 luglio alle 19.30 alla Loggia del Capitaniato si terrà un momento di condivisione, scambio di opinioni e arricchimento sia per il pubblico sia per la coreografa stessa. E’ il turno infatti di una giovane danzatrice e coreografa, Jessica D’Angelo, che presenta il suo nuovo lavoro α-binary .

Tre prime ed esclusive regionali animeranno la serata di venerdì 30 luglio in compagnia di Borderline Danza con gli spettacoli Piramo e Tisbe / Mai S(corretti) e della Compagnia Adarte con Revolution. Appuntamento alle 21.30 nella Basilica Palladiana per accogliere storie leggendarie ed improbabili gesti danzati.

Seguendo questa scia, per l’appuntamento di Meet the Artist, la coregrafa Francesca Lettieri condurrà gli appassionati verso il proprio processo creativo facendo sperimentare in prima persona lo sconvolgimento della danza attraverso il suono. L’incontro Potere al Gesto si svolgerà sabato 31 luglio alle 10.30 nella Loggia del Capitaniato.

Domenica 1 agosto alle 15.30 Malga Prà, a Valli del Pasubio, sarà la location per Elegìa Delle Cose Perdute. Uno spazio immerso nella natura, ai piedi delle montagne e sorvegliato dal “Cubo” di vetro e dall’ossario. Su verdi prati la Compagnia Zerogrammi racconterà in chiave danzata la propria riscrittura del romanzo “I Poveri” dello scrittore e storico portoghese Raul Brandao.

Il giorno seguente, lunedì 2 agosto, alle 10.30, la stessa compagnia presenterà il proprio lavoro alla Loggia del Capitaniato per la serie di incontri all’interno dell’iniziativa Meet The Artist.

Giovedì 5 agosto a partire dalle 21.30 a Dueville al Busnelli Giardino Magico sarà la volta degli spettacoli Rave.l della compagnia Déjà Donné e Deliciuos Overdose del Duo Nux/ DANCEHAUSpiù. La serata è realizzata in collaborazione di Dedalo Furioso.

Déjà Donné sarà anche protagonista venerdì 6 agosto alle ore 10,30 alla Loggia del Capitaniato per il Meet The Artist.

Al pomeriggio di venerdì 6 agosto il testimone viene passato alla Compagnia Twain che proporrà Juliette On The Road, prima regionale presentata a Roana al Cason delle Meraviglie alle 15.30. Una continuazione diversa della storia di “Romeo e Giulietta”: c’è una nuova Juliette, alla ricerca della propria libertà ma con una storia che la reclama costantemente, ci sono persone costrette a vivere la tragedia da cui lei è scappata, c’è il suo Romeo che continua a proteggerla e ad amarla ad ogni respiro. Juliette trascina il pubblico all’interno del suo viaggio, fatto di ricordi, tensioni e amori che non finiscono.

Per il Meet The Artist di sabato 7 agosto la Compagnia Twain presenterà Nothing To Declare.

Martedì 10 e mercoledì 11 agosto alle 21.30 la Compagnia Naturalis Labor organizzatrice del festival presenta la prima nazionale de Piccoli Lupi, trittico composto da Pezzi Fragili, Prelude e Night Wolfs. Lo spettacolo itinerante site specific viene proposto nel Parco di Villa Guiccioli a Vicenza. Piccoli Lupi narra di un piccolo branco che vaga nella notte e i corpi trasmettono tutta l’umanità di cui si ha bisogno. L'iniziativa è realizzata grazie al contributo del Comune di Vicenza attraverso il "Bando Cultura 2021" nell'ambito del progetto "Vicenza oltre il Covid: con la cultura si riparte".

A conclusione del festival torna la Notte Della Danza. Domenica 15 agosto dalle 21 alle 23,30 alcuni luoghi del centro storico, la Basilica Palladiana, il cortile di Palazzo Trissino e la Loggia del Capitaniato ospiteranno numerosi spettacoli delle compagnie Fabula Saltica/AlphaZTL, E.sperimenti Dance Company, Ersilia Danza, Balletto di Sardegna, Compagnia Naturalis Labor. Gli eventi, in vari orari e luoghi, permetteranno al pubblico di ‘crearsi’ un proprio programma serale.

A chiusura di questa notte della danza The Rite, un assolo già segnalato e premiato in numerosi festival nazionali ed europei, più di 35 mila visualizzazioni su Vimeo. Lo spettacolo è rivolto (per scene di nudo integrale) solo ad un pubblico adulto.

Visioni di Danza 2021 è sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Vicenza, da Arteven e dai Comuni di Vicenza, Asiago, Dueville, Malo, Roana, Schio e Valli del Pasubio.

Per Vicenza rientra nel cartellone “Vicenza estate 2021 - cultura, spettacoli, divertimento”, promosso dal Comune con il sostegno di Agsm Aim.

 

Per informazioni e prenotazioni

Acquisto online senza costi aggiuntivi su www.myarteven.it e www.vivaticket.it per i seguenti spettacoli:

> I Divoratori 23/07 e The Rite Notte della danza 15/08 € 10, se acquistato online € 8

> Piramo e Tisbe / Mai S(Corretti) / Revolution 30/07 € 15

> A Royal Bird e Per Luogo, musica e corpo 25/07 € 10

> La Danza della Realtà (27/07) / Elegia delle Cose Perdute (01/08) / Juliette (06/08)

 

Prenotazioni a visionididanza@gmail.com per i seguenti spettacoli:

> tutti gli eventi MEET THE ARTIST € 5

> Piccoli Lupi 10-11/08 Vicenza € 9

> Eventi “Notte della Danza” € 5 (escluso The Rite € 10)

Per gli spettacoli

> Le Mura 18/07: entrata gratuita www.amalofestival.it

> Rave.l + Delicious Overdose 05/08: prenotazioni presso www.dedalofurioso.it

www.visionididanza.org

www.myarteven.it

Segreteria organizzativa: 331 7514337

Il programma potrà subire delle modifiche

Biglietteria nei luoghi di spettacolo aperta 1 h prima dell’inizio dello spettacolo

In caso di pioggia gli spettacoli saranno presentati al chiuso

 

Documenti allegati

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie