Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

19/10/2018

Giancarlo Marinelli nuovo direttore del Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Olimpico

Per il prossimo biennio 2019-2020

Condividi su:

È Giancarlo Marinelli il nuovo direttore dello storico Ciclo di Spettacoli Classici al teatro Olimpico per il prossimo biennio 2019-2020. La nomina è stata ufficializzata ieri dal sindaco Francesco Rucco, che ha anche la delega alla cultura, al tavolo di lavoro specificatamente dedicato al Ciclo di Spettacoli Classici a cui, oltre al Comune, partecipano l'Accademia Olimpica di Vicenza e la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza.

Un tavolo voluto proprio da Rucco, “con l’obiettivo -spiega lui stesso- di condividere i grandi temi culturali della città, attraverso un confronto costante e propositivo che possa portare a Vicenza iniziative di elevato livello”.

E la nomina di Marinelli è un’ottima premessa. Regista, scrittore, editorialista e docente, Giancarlo Marinelli risiede a Este ma è vicentino di nascita, con un legame quindi profondo con la Città e con il teatro Olimpico.

“Al nuovo direttore -afferma Rucco- ho chiesto di lavorare su tre direzioni: il ritorno all'Olimpico dei grandi testi della classicità, coproduzioni con istituzioni teatrali che garantiscano le "prime" sulla scena palladiana, la condivisione con il tavolo di lavoro e in particolare con l'Accademia Olimpica.”

Indicazioni che Marinelli ha già recepito e fatto proprie. “L’Olimpico deve semplicemente essere quello che è -spiega- cioè il tempio del teatro. E il ciclo dei classici deve diventare il ciclo degli eterni. La modernità del classico non può e non deve essere un’operazione prettamente estetica, ma intrinseca. Non deve snaturare e non deve piegare: la modernità è nei classici e li rende eterni, sta ad interpreti, autori, artisti saperla trasmettere.” L’Accademia Olimpica è per Marinelli punto di riferimento fondamentale sia nella preparazione della rassegna che nella scelta dei titoli, in un dialogo costruttivo costante. “La cosa più classica che esiste è la giovinezza -chiude Marinelli- Non i giovani, ma la giovinezza che è in tutti noi e a cui si rivolgerà il nuovo Ciclo di Spettacoli.”

L’impegno è di poter annunciare il programma dei Classici 2019 già entro il prossimo marzo.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie