Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

30/05/2016

Mercoledì 1 giugno Poetry Vicenza chiude in Basilica palladiana con Magrelli e Skinner

Valerio Magrelli

Poetry Vicenza, la rassegna voluta dalle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, dal Comune di Vicenza, da Ca’ Foscari e dall’associazione TheArtsBox, chiude nel loggiato della Basilica palladiana il prestigioso ciclo del 2016 con un grande evento. Ospiti dell'iniziativa, alle 18 di mercoledì 1 giugno, saranno infatti Valerio Magrelli (Italia) e l'amico-traduttore Douglas Reid Skinner (Sud Africa).

Si tratta di esponenti di alta poesia meditativa, attenta non solo alle vicende storiche quindi, ma soprattutto alle emozioni, ai segnali e ai battiti del corpo, alle pieghe apparentemente minute del reale. Fin da quando Enzo Siciliano presentò la giovane poesia di Magrelli, si è aperta in Italia una nuova stagione che ha significativamente introdotto un’atmosfera metafisica, concentrata sulla vita di esseri umani, oggetti, e dettagli della nostra quotidianità svelata attraverso metafore ardite e collegamenti distanti. Sull’ultimo libro di Skinner, “Heaven”, il Nobel John Coetzee ha scritto: “L’opera di una vita viene qui a raccogliersi, mattone dopo mattone, con assoluta coerenza. Dalle prime alle più recenti, queste sono poesie che mostrano il coraggio, sia artistico sia morale, di vedere le cose esattamente come sono”.

Le letture saranno accompagnate dalle musiche di Ilaria Fantin (arciliuto) e di Irene Brigitte (voce). Sarà disponibile il volume, a cura di Douglas Reid Skinner, con le traduzioni inglesi dall’opera di Valerio Magrelli: “The Secret Ambition” (African Sun Press, 2015).

Nelle sedi che ospitano gli eventi della rassegna il pubblico trova un volume antologico (Poetry Vicenza 2016, Pisa, Edizioni ETS) con una scelta bilingue di testi a cura di vari traduttori, note bio-bibliografiche per ogni singolo autore, e una sezione speciale sulla Beat Generation fatta di contributi in prosa e in poesia e di materiali inediti sui protagonisti di quell’America degli anni Cinquanta.

 

L'ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili

Valerio Magrelli è nato a Roma nel 1957. Traduttore e saggista, è ordinario di Letteratura francese all’Università di Cassino. Ha pubblicato le raccolte di versi Ora serrata retinae (Feltrinelli, 1980), Nature e venature (Mondadori, 1987) e Esercizi di tipologia (Mondadori, 1992), poi confluite nel volume Poesie (1980-1992) e altre poesie (Einaudi 1996). Sempre per Einaudi sono usciti Didascalie per la lettura di un giornale (1999), Disturbi del sistema binario (2006) e Il sangue amaro (2014). Fra i suoi lavori critici: Profilo del dada (Lucarini 1990, Laterza 2006), La casa del pensiero. Introduzione all’opera di Joseph Joubert (Pacini 1995, 2006), Vedersi vedersi. Modelli e circuiti visivi nell’opera di Paul Valéry (Einaudi 2002, L’Harmattan 2005) e Nero sonetto solubile. Dieci autori riscrivono una poesia di Baudelaire (Laterza 2010). Ha diretto per Einaudi la serie trilingue della collana “Scrittori tradotti da scrittori”. Tra i suoi lavori in prosa: Nel condominio di carne (Einaudi 2003), La vicevita. Treni e viaggi in treno (Laterza 2009), Addio al calcio (Einaudi 2010) e Geologia di un padre (Einaudi 2013), assieme ai due pamphlet Il Sessantotto realizzato da Mediaset (Einaudi 2011) e La lingua restaurata e una polemica. Otto sonetti a Londra (Manni 2015). Nel 2002 l’Accademia Nazionale dei Lincei gli ha attribuito il Premio Feltrinelli per la poesia italiana. Collabora alle pagine culturali di “Repubblica”.

Douglas Reid Skinner è nato a Upington, in Sud Africa, nel 1949. Dal 1990 vive a Londra, occupandosi di scrittura e giornalismo. A Città del Capo, tra la fine degli anni ottanta e i primi anni novanta, ha fondato la rivista letteraria Upstream, e poi ha diretto la famosa rivista Contrast (poi New Contrast) assieme ad intellettuali come John Coetzee, Patrick Cullinan, Stephen Watson, Nadine Gordimer, e altri. Ha anche diretto, dal 1988 al 1992, la casa Editrice Carrefour, pubblicando i grandi poeti sudafricani di quegli anni. A suo nome vi sono diverse sillogi di poesia, tra cui: Reassembling World (David Philip, 1981); The House in Pella District (David Philip, 1985); The Unspoken (The Carrefour Press, 1988); The Middle Years (The Carrefour Press, 1993); Blue Rivers (Snail Press, 2011); Heaven: New & Selected Poems (Left Field Poetry, 2014). Douglas reid Skinner è anche traduttore. Tra i suoi volumi, ricordiamo:

L'abbraccio

Tu dormi accanto a me così io mi inchino

e accostato al tuo viso prendo sonno

come fa lo stoppino

da uno stoppino che gli passa il fuoco.

E i due lumini stanno

mentre la fiamma passa e il sonno fila.

Ma mentre fila vibra

la caldaia nelle cantine.

Laggiù si brucia una natura fossile,

là in fondo arde la Preistoria, morte

torbe sommerse, fermentate,

avvampano nel mio termosifone.

In una buia aureola di petrolio

la cameretta è un nido riscaldato

da depositi organici, da roghi, da liquami.

E noi, stoppini, siamo le due lingue

di quell'unica torcia paleozoica.

Valerio Magrelli

Incertezza

i.m. Erwin Schodinger (1887-1961)

Comprimere un singolo essere umano

Eliminare tutto quello che sta in mezzo

Barioni, leptoni, pensieri e sogni.

Tenere solo i dettagli. Si finisce

Con molto meno d’un singolo chicco di grano.

Perché per noi, che implicitamente crediamo

Nella innegabile natura corporea

Della testa del corpo e dei piedi

Siamo quasi nulla, per lo più nulla,

Il più banale sussurro in una strada –

Non proprio un nulla del nulla

Una totale assenza di qualcosa,

Piuttosto un qualcosa di possibile e passeggero,

Che prima che tu ti possa inchinare a sbirciare

Quello esiste e non esiste, parimenti.

Douglas Reid Skinner

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.