Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

17/09/2015

Flow: laboratorio di idee, più che una mostra

In Basilica si collauda un modello nuovo di approccio all’arte contemporanea

Da sinistra: Feng, Ghilardi, Pugliese, Bulgarini d'Elci

Flow. Arte contemporanea Italiana e Cinese in dialogo” è ormai al via. Aprirà al pubblico sabato 19 settembre, riservando la giornata di giovedì 17 alle autorità e agli addetti ai lavori.

Oggi il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci, i curatori, Maria Yvonne Pugliese e Peng Feng, e il consigliere comunale Raffaele Colombara hanno percorso le sale della mostra completamente allestite.
Con loro l'artista Zhang Fangbai e Marcello Ghilardi, ricercatore in Estetica all'Università di Padova, esperto di estetica orientale, entrambi relatori al FlowTalk.

"Fin dall'inizio abbiamo definito questo progetto "piccolo" ma solo dal punto di vista numerico, poiché le opere raccolte non saranno numerose. Indubbiamente come avevamo già annunciato e come si può capire ora percorrendo le sale espositive, risulta particolarmente interessante perché capace di guardare in profondità la realtà - ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci -. E per fare questo la proposta è un confronto tra Cina e Italia proprio a Vicenza, in una città decisamente piccola per un progetto così ambizioso ma capace di mettere a disposizione un grande e prestigioso spazio espositivo come il salone in cui ci troviamo oggi, inserito in un monumento ripensato da Palladio, il grande architetto che ha reso celebre la nostra città in tutto il mondo".

A settembre, quindi, nel salone della Basilica palladiana dove esporranno artisti contemporanei italiani e cinesi, ci si troverà immersi in un percorso culturale di confronto tra oriente e occidente accompagnati dalle opere d'arte esposte e dalla voce dei filosofi che interverranno. Vicenza invita nuovamente alla conoscenza dell'oriente, come già avviene in occasione del Festiva del Giappone che si ripete in città con successo già da alcuni anni - precisa il vicesindaco -. La mostra Flow_1 sarà l'occasione per proporre una riflessione sull'arte contemporanea proprio in Basilica che aspira a diventare il cuore culturale della nostra città. Grazie ancora una volta al dialogo tra il mondo pubblico e privato Vicenza cercherà di intraprendere un dialogo con la Cina avendone, a mio parere, tutte le carte in regola. Sotto questo profilo intendiamo offrire opportunità alle imprese del nostro territorio, attraverso la collaborazione con l'associazione industriali, che potranno diventar partner e utilizzare la Basilica per le loro attività promozionali durante l'esposizione".

Ciò che Maria Yvonne Pugliese e Peng Feng, professore di Estetica alla Peking University, hanno ideato e realizzato per la Basilica Palladiana, non è solo un progetto internazionale. E’ un modello nuovo di avvicinamento all’arte contemporanea.
Il titolo FLOW (flusso, corrente) intende garantire il naturale scorrimento del pensiero. Il sottotitolo “arte contemporanea italiana e cinese in dialogo” significa che viene interrogata l’arte contemporanea come stimolo autentico di dialogo fra le due culture. “La storia da cui arrivano Cina e Occidente è profondamente diversa. Perciò crediamo che aprire una piattaforma continuativa di confronto, un laboratorio aperto in ambito culturale, sia un progetto di grande utilità”. Infatti FLOW è anche un primo passo, è l’apertura di un work in progress. L’idea è quella di avere un’alternanza di incontri espositivi tra sedi in Cina e in Italia. La mostra proposta in Basilica Palladiana a Vicenza verrà riproposta a Pechino nel 2016.
Al centro di questo progetto gli artisti, la loro cultura di provenienza, ma anche il visitatore. Il percorso della mostra suggerisce occasioni di tangenza e di allontanamento tra le due realtà in dialogo ed è studiato affinché il visitatore possa cogliere autonomamente gli stimoli suggeriti dalle opere. Sono gli stessi artisti a raccontare il loro lavoro in alcuni contributi video predisposti nel percorso della mostra realizzati su richiesta dei curatori per FLOW. “Lo sguardo di ogni visitatore potrà cogliere e fare proprie differenze e somiglianze sia all’interno della stessa cultura sia nel raffronto tra di esse.”
E’ inoltre in corso una collaborazione dell’ente organizzatore YARC con l’Istituto Confucio di Venezia e con il Liceo A. Pigafetta, sede dell’Aula Confucio, per cui gli studenti verranno chiamati ad approfondire alcuni aspetti della mostra e a condividere il loro lavoro con i visitatori in una giornata dedicata.
Una modalità di fruizione diversa insomma come diverso sarà l’evento inaugurale. Non la vernice di rito ma un confronto tra artisti e filosofi italiani e cinesi che occuperà l’intero pomeriggio del 17. Alle 15.30 in Basilica prenderà infatti il via il FlowTalk, al quale interverranno come relatori il curatore professor Peng Feng della Peking University, il professor Marcello Ghilardi, ricercatore in Estetica all'Università di Padova, esperto di estetica orientale, gli artisti Iler Melioli, Stefano Arienti e Zhang Fangbai. Ad introdurre il dibattito il vicesindaco Bulgarini d’Elci e la curatrice Yvonne Pugliese. Il tutto filmato, montato con i sottotitoli e poi mandato in loop durante tutto il periodo della mostra. In sala presenti anche gli altri artisti protagonisti della mostra che si tratteranno tutta la giornata per partecipare al vernissage delle 18.30 nel loggiato, insieme agli ospiti invitati.

Flow. Arte contemporanea Italiana e Cinese in dialogo”
Biglietto d’ingresso: 5 euro (ingresso gratuito per i bambini con meno di 7 anni e per gli accompagnatori di persone con disabilità).

FlowTalk: giovedì 17 settembre ore 15.30

Vernissage: giovedì 17 settembre ore 18.30

Apertura al pubblico: da sabato 19 settembre all' 1 novembre 2015

Orari: giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, sabato e domenica dalle 11 alle 20

Sponsor tecnici: Scortrans Logistic World Wide, Anthea Risk Menagement, Fototecnica servizi digitali, Fotografica Lorenzo Ceretta, Diogene multimedia.

Per informazioni: L’Associazione Culturale YARC - Yvonneartecontemporanea, borgo Santa Lucia 8 Vicenza; www.mariayvonnepugliese.it - info@yvonneartecontemporanea.com

Documenti allegati

Galleria fotografica

Da sinistra: Feng, Ghilardi, Pugliese, Bulgarini d'Elci Feng e Pugliese

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.