Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

05/05/2015

Vicenza Jazz, i concerti di venerdì 8 maggio

Quattro concerti con formazioni internazionali per dare il via alla ventesima edizione del festival New Conversations

Sonig Tchakerian

Venerdì 8 maggio prende ufficialmente il via la ventesima edizione di New Conversations – Vicenza Jazz. In questa prima giornata il festival scenderà in campo con tutte le sue numerose sezioni, a partire dal concerto di prima serata (ore 21) al Teatro Olimpico con Memoria de la noche: un connubio di jazz, classica e poesia in coproduzione con le Settimane Musicali al Teatro Olimpico che raccoglierà attorno alla violinista Sonig Tchakerian un cast assai variegato: Pietro Tonolo (sax), Paolo Birro (pianoforte: un gran coda fornito dallo sponsor Fazioli), Roberto Rossi (trombone), Giancarlo Bianchetti (percussioni), Juan Carlos Mestre (voce recitante, bandoneon).

Al nastro di partenza anche i concerti nel jazz club ufficiale del festival, il Jazz Cafè Trivellato allestito negli spazi del Teatro Astra: qui, alle ore 22, si esibirà il dirompente Hypercolor Trio del batterista Lukas Ligeti, con Eyal Maoz (chitarra) e James Ilgenfritz (basso).

Nella fitta programmazioni degli altri club che compongono la costellazione di Vicenza Jazz spicca in questa prima serata il concerto del quartetto di Mauro Ottolini al Bar Borsa (ore 22), mentre nel pomeriggio a Palazzo Chiericati (ore 18) poesia e musica si coniugheranno nell’esibizione di Juan Carlos Mestre (in collaborazione con “Poetry Vicenza”).

Il festival New Conversations – Vicenza Jazz 2015 è organizzato dal Comune di Vicenza e dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, in coproduzione con Aim Vicenza e Trivellato Mercedes Benz, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il sostegno di alcuni sponsor privati.

Dall’incontro tra Vicenza Jazz e le Settimane Musicali al Teatro Olimpico nasce Memoria de la noche, evento che ci trasporta tra atmosfere e suggestioni notturne in un viaggio attraverso la musica classica, il jazz e la poesia, sotto il segno della contaminazione fra generi musicali diversi, tema caro a Sonig Tchakerian, ideatrice dell’evento insieme a Riccardo Brazzale. Sul palco molti artisti amici dei due festival: Pietro Tonolo, Giancarlo Bianchetti, Paolo Birro, Roberto Rossi e la stessa Sonig Tchakerian, oltre al poeta argentino Juan Carlos Mestre.

Sonig Tchakerian, di origini armene (è nata ad Aleppo nel 1960), si è trasferita in Italia, dove ha completato la sua formazione violinistica con Giovanni Guglielmo, Salvatore Accardo e Franco Gulli (oltre che con Nathan Milstein a Zurigo). Come solista ha suonato con orchestre quali la Royal Philharmonic di Londra, la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks di Monaco, la Verdi di Milano, le orchestre del San Carlo di Napoli e dell'Arena di Verona, I Solisti Veneti, l'Orchestra di Padova e del Veneto, e con direttori quali Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Daniel Oren, Claudio Scimone…

Ha fatto parte del Trio Italiano, con il quale le è stato assegnato il Premio Gui di Firenze (nel 1990) e con cui ha registrato le integrali di Beethoven, Schubert e Schumann.

Austriaco, ma di discendenza ungherese e attualmente residente negli USA, Lukas Ligeti porta avanti un cognome dal notevole peso nel mondo musicale: è infatti figlio di uno dei compositori più influenti del Novecento, György Ligeti.

Lukas ha comunque seguito una sua strada, come compositore e percussionista, affatto diversa da quella del padre: jazz e world music fanno infatti parte delle sue abitudini musicali, anche se non trascura la composizione colta (ha ricevuto commissioni dalla London Sinfonietta, l’Ensemble Modern, il Kronos Quartet, i Bang on a Can).

L’Hypercolor Trio è fresco di esordio discografico: Hypercolor, uscito lo scorso gennaio per l’etichetta Tzadik di John Zorn (col quale tutti e tre i membri del gruppo vantano collaborazioni). Questi improvvisatori incarnano la vena più ‘folle’ della nuova scena downtown newyorkese, tra jazz rock, punk fusion, noise, tessiture da musica contemporanea.

Informazioni:

Teatro Comunale – Ufficio Festival
Viale Mazzini, 39 Vicenza
tel.: 0444 327393
e-mail: vicenzajazz@tcvi.it
e-mail: segreteria@tcvi.it
web: www.vicenzajazz.org; www.tcvi.it

Bar Borsa: informazioni e prenotazione tavoli tel. 0444 544583; e-mail:info@barborsa.com

Direzione artistica: Riccardo Brazzale

BIGLIETTI

Teatro Olimpico:
intero: 18 euro + d.p.
ridotto*: 15 euro + d.p.

Galleria fotografica

Lukas Ligeti Pietro Tonolo Sonig Tchakerian Sonig Tchakerian

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.