Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

02/11/2016

FuoriCentro, Archivio Fotografico di Vicenza, Città di Luci

Prosegue la collaborazione fra Comune di Vicenza e Centro di cultura fotografica

Da sinsitra: Cocco, Bulgarini d'Elci, Bernardi

Prosegue la collaborazione fra Comune di Vicenza e Centro di cultura fotografica con tre diverse iniziative, pensate con l’obiettivo di portare la fotografia di qualità a Vicenza e di promuovere l’immagine della città.

Ne hanno parlato oggi, nella saletta Zavatteri della Basilica palladiana, il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci e per il Centro di cultura fotografica il presidente Matteo Cocco e il vicepresidente Giulio Bernardi.

Il CCF da tre anni diffonde la “cultura fotografica” differenziandosi dagli altri club dedicati alla fotografia presenti in città: per questo abbiamo deciso di continuare a collaborare promuovendo progetti focalizzati sulla città nel suo complesso, vista attraverso diversi punti di vista e che cambia nel tempo assumendo nuovi significati – ha spiegato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci -. Con il progetto dell'archivio fotografico il Comune potrà andare a sanare una lacuna acquisendo numerose immagini delle architetture che caratterizzano la città e che presto ci saranno consegnate per poter essere utilizzate a fini promozionali. Con FuoriCentro, progetto appena concluso, l'indagine fotografica ha interessato realtà differenti, esterne al centro storico: la restituzione alla città dei lavori prodotti avverrà con una mostra al Chiericati nel 2017. Infine oggi presentiamo la terza edizione del concorso Città di Luci, per raccontare come la città cambierà veste con l'accensione delle luci natalizie, dal pomeriggio del 26 novembre fino a gennaio 2017. Il concorso ritorna a seguito del successo degli scorsi anni con premi più consistenti per i vincitori come stimolo alla partecipazione anche di fotografi professionisti”.

I cinque fotografi selezionati concluderanno nei prossimi giorni il lavoro di post produzione delle immagini dei monumenti principali della città che andranno a comporre l'archivio fotografico a disposizione del Comune – ha spiegato per il presidente del Centro di cultura fotografica Matteo Cocco -. Siamo molto soddisfatti della qualità del lavoro e delle numerose immagini che andranno a comporre l'archivio e che in totale saranno circa 400. A breve ci occuperemo di un nuovo progetto, il concorso Città di Luci che uscirà a fine novembre, per il terzo anno consecutivo, con alcune novità. Visto il grande interesse suscitato dalle precedenti edizioni con numerose immagini pervenute, di alta qualità, originali e creative, abbiamo pensato di aumentare il valore del premio e di aggiungere una categoria: si potrà quindi inviare scatti singoli oppure un alcuni scatti che insieme andranno a comporre un racconto fotografico”.

FuoriCentro

Si è appena conclusa la prima fase del progetto FuoriCentro, uno studio fotografico dell’area urbana industriale di Vicenza, realizzato lo scorso ottobre tramite una residenza artistica all’Unione Collector, lo spazio di Tipografia Unione dedicato all’innovazione, partner del progetto sin dalla sua nascita e vera e propria base operativa.

Fotografi di rilevanza internazionale, Andrea e Magda, Lavinia Parlamenti e Rocco Rorandelli, sono stati chiamati a cogliere le trasformazioni avvenute nel corso dei decenni nel territorio industriale di Vicenza Ovest. Oggi, infatti, convivono in quest’area imprese artigianali, industrie e zone residenziali, in un contesto in continuo cambiamento, talvolta di difficile comprensione.

Andrea e Magda dal 2008 hanno scelto quale oggetto del loro lavoro il Medio Oriente. Lo sguardo del duo si concentra sugli effetti della globalizzazione. Il loro ultimo lavoro, Sinai Park, che esplora le conseguenze del turismo di massa nella penisola del Sinai in Egitto, ha ricevuto nel 2016 il secondo premio ai Sony World Photography Awards, nella categoria “current affairs” (http://andrea-magda.photoshelter.com).

Lavinia Parlamenti ha iniziato a lavorare come fotografa durante la Rivoluzione egiziana, nel 2011. Predilige un approccio fotografico di tipo street, spesso ricercando in maniera ironica i paradossi presenti nella società umana. Il progetto Voices of a Transition (Voci di una transizione, 2011), che ritrae alcuni personaggi della primavera egiziana, è stato selezionato al Sony World Photography Awards 2012 nella categoria “ritratto”. Collabora come freelance con i principali magazine di cultura nazionali ed esteri, come Internazionale, Vanity Fair, R2 di Repubblica, IoDonna, Le Monde, The New York Times ed altri (http://www.laviniaparlamenti.com).

Rocco Rorandelli è co-fondatore del collettivo TerraProject, già ospitato nel 2014 al Chiericati underground con la mostra Wu Ming + TerraProject = 4 promossa dal CCF e dall’assessorato alla crescita del Comune di Vicenza. Le sue immagini sono state utilizzate in diverse campagne di sensibilizzazione delle organizzazioni intergovernative e non governative, e pubblicate sulle principali riviste internazionali, come Le Monde Magazine, GEO (Francia - Italia), Der Spiegel, Newsweek, The Wall Street Journal, Paris Match, Guardiano Review, D di Repubblica, L'Espresso, Internazionale, IoDonna, Vanity Fair, Sportweek, Monocle, IL e altri. Con i colleghi di TerraProject ha pubblicato due libri ed esposto i propri lavori in Italia e all’estero (http://terraproject.net/photographers/rocco-rorandelli).

FuoriCentro ha l’obiettivo di divenire, grazie alla fotografia d’autore, patrimonio della città e aspira a stimolare una riflessione sul futuro di una periferia dalla storia ricca e complessa, diventata ormai parte integrante del tessuto urbano.

La seconda fase del progetto vedrà, nel 2017, la restituzione pubblica del reportage fotografico con la realizzazione di una mostra nei sotterranei di Palazzo Chiericati.

 

Archivio Fotografico di Vicenza

Il progetto è nato dall’esigenza di creare un archivio fotografico di qualità dei monumenti principali di Vicenza, implementabile nel tempo e a disposizione del Comune per finalità comunicative.

Le immagini di Archivio Fotografico di Vicenza sono il risultato di un’iniziativa di fotografia partecipata. Gli autori sono cinque cittadini di Vicenza e provincia, selezionati tramite la valutazione del loro portfolio fotografico: Giovanni Bersani, Alessandro Corazza, Chiara Giacon, Alessandro Izzo, Paola Parolin.

Le fotografie sono state realizzate nel corso di un workshop di due settimane, condotto da Giulia Ticozzi, photo editor del quotidiano La Repubblica, e dal fotografo Giuseppe Fanizza, membro dei collettivi milanesi Exposed Project e Habitat.

Luca Matteazzi, guida turistica di Vicenza, ha condiviso con i partecipanti le proprie conoscenze sui monumenti, fornendo preziose chiavi di lettura da trasformare in immagini.

I fotografi hanno avuto libero accesso ai monumenti oggetto dell’iniziativa (Basilica Palladiana, Teatro Olimpico, Palazzo Chiericati, Chiesa di Santa Corona, Chiesa di San Lorenzo, Santuario della Madonna di Monte Berico, Museo Naturalistico Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza), e sono stati guidati sia nella composizione e scelta delle inquadrature, sia nelle fasi di editing e post produzione.

 

Città di Luci

Torna per il terzo anno consecutivo Città di Luci, il concorso fotografico che vuole raccontare Vicenza in un periodo particolare dell’anno, quando è ammantata di luci che ne modificano l’aspetto, esaltando le sue architetture e le sue vedute.

Il tema di quest’anno è “Vicenza città bellissima”, definizione data nel Cinquecento a Vicenza da Filippo Pigafetta, parente del più famoso Antonio, l’esploratore che accompagnò Magellano nella circumnavigazione del mondo. Ed è proprio l’invito a guardare al bello e al sorprendente ad accompagnare i fotografi che parteciperanno al concorso, chiamati a interpretare in senso ampio un tema che non si limita ai monumenti, ma si estende ai suoi abitanti, agli scorci, e a tutto ciò che colpisce lo sguardo.

Diverse sono le novità di questa edizione, che verranno svelate nelle prossime settimane con la pubblicazione del bando ufficiale. Di certo vi saranno due nuove sezioni, una dedicata al racconto fotografico e una alla fotografia singola. I premi in palio saranno inoltre più numerosi e più ricchi: 1.000 euro per il vincitore della sezione "racconto fotografico" e 500 euro per il vincitore della sezione dedicata alle singole immagini.

Il concorso è aperto, come sempre, a fotografi amatoriali e professionisti; il periodo per fotografare coinciderà con quello di accensione delle luci di Vicenza Light.

https://centroculturafotografica.org/

Galleria fotografica

FuoriCentro: Andrea e Magda FuoriCentro: Rocco Rorandelli Città di Luci 2016 Foto L'Illuminato di Nicoletta Lavarda utilizzata per l'immagine del concorso Città di Luci 2016 Archivio Fotografico di Vicenza, foto di Paola Parolin Archivio Fotografico di Vicenza, foto di Giovanni Bersani Archivio Fotografico di Vicenza, foto di Chiara Giacon Da sinsitra: Cocco, Bulgarini d'Elci, Bernardi Da sinsitra: Cocco, Bulgarini d'Elci, Bernardi Da sinsitra: Cocco, Bulgarini d'Elci, Bernardi Archivio Fotografico di Vicenza, foto di Alessandro Izzo Archivio Fotografico di Vicenza, foto di Alessandro Corazza

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo del Risorgimento e della Resistenza , Viale X Giugno, 115 Vicenza – tel. (+39) 0444 222820 - museorisorgimento@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.