Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

12/11/2014

“Tutankhamon Caravaggio Van Gogh”, Vicenza rinuncia alla “Pietà” di Sebastiano del Piombo

Vicenza rinuncia alla “Pietà” di Sebastiano del Piombo proveniente da Viterbo che quindi non potrà arricchire il nutrito gruppo di opere che dal 24 dicembre potranno essere ammirate in Basilica Palladiana in occasione della mostra “Tutankhamon Caravaggio Van Gogh. La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento”, curata da Marco Goldin e organizzata da Linea d'ombra con il Comune di Vicenza.
Il sindaco Variati ha inviato oggi una lettera al sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini, per comunicare le ragioni della rinuncia al prestito.
L'opera d'arte viterbese sarebbe giunta a Vicenza in cambio di due capolavori conservati ai Musei civici di Vicenza: "Le quattro età dell'uomo" di Antoon Van Dyck e "Madonna con bambino" di Paolo Veronese.
Purtroppo dalle verifiche degli uffici comunali e del personale di Linea d'ombra è emerso che la sede museale di Viterbo non può ad oggi garantire le condizioni di conservazione necessarie.
Inoltre le recenti polemiche mediatiche relative al prestito dell'opera di Sebastiano del Piombo non sono certo favorevoli all'instaurarsi di una proficua collaborazione tra le amministrazioni comunali di Viterbo e Vicenza.

Di seguito il testo della lettera inviata dal sindaco Variati al sindaco di Viterbo.

Caro Collega,

faccio seguito ai contatti intercorsi a proposito dello scambio di prestiti di opere d’arte tra le nostre due Istituzioni, che prevedeva l'esposizione a Vicenza della “Pietà” di Sebastiano del Piombo nell'ambito della mostra “Tutankhamon Caravaggio Van Gogh. La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento”, aperta dal 24 dicembre 2014 al 2 giugno 2015 in Basilica Palladiana e organizzata dalla società Linea d'ombra.

In cambio di quell'opera, avremmo inviato a Viterbo due fra i massimi capolavori di proprietà dei nostri musei civici: "Le quattro età dell'uomo" di Antoon Van Dyck e "Madonna con bambino" di Paolo Veronese.

Come è ovvio che sia, l'operazione avrebbe potuto realizzarsi a fronte delle reciproche garanzie sulla conservazione delle opere stesse: perfetta climatizzazione degli ambienti ospitanti e parametri di sicurezza rispettati, di modo che le rispettive Soprintendenze potessero dare il loro benestare.

Nel frattempo, a seguito delle verifiche svolte dai nostri uffici e dal personale di Linea d'Ombra, è emerso che la sede viterbese non può garantire condizioni di conservazione delle opere sufficienti a perfezionare l'accordo. Né, giunti a questo punto, è possibile rispettare le tempistiche e le modalità di espressione del parere di competenza da parte della Soprintendenza del Veneto.

Peraltro, ci giunge notizia che la Soprintendenza del Lazio abbia già espresso orientamento negativo al trasferimento dell'opera. E dunque anche la disponibilità di Linea d'ombra ad accollarsi una serie di costi relativi a un adeguamento delle condizioni di conservazione delle opere di proprietà dei nostri musei - ammesso che tali interventi potessero essere a loro volta sufficienti a garantire l'approvazione della nostra Soprintendenza - diventa a questo punto vana a fronte di un'oggettiva impossibilità a dare corso ai prestiti.

Non Ti nascondo infine che le pur eccessive polemiche mediatiche di queste ultime settimane sulla possibilità che l'opera di Sebastiano del Piombo lasci la sede viterbese, non avrebbero giovato all'instaurarsi di una serena e proficua sinergia tra le nostre due città. Semmai, al contrario, la felice conclusione dell'operazione avrebbe indebitamente trasformato una reciproca, efficace collaborazione tra istituzioni, in un detonatore per ulteriori querelle.

Ti ringrazio comunque per la disponibilità dimostrata e spero che l'opera di Sebastiano del Piombo possa essere ammirata - oltre che nella Tua splendida città - in altri contesti internazionali che dovessero presentarsi nel prossimo futuro.

Sarò ovviamente lieto di averTi ospite quando vorrai recarTi nella nostra città o quando vorrai visitare la mostra in Basilica Palladiana.

Un cordiale saluto e un augurio di buon lavoro.

Achille Variati

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo del Risorgimento e della Resistenza , Viale X Giugno, 115 Vicenza – tel. (+39) 0444 222820 - museorisorgimento@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.