Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Il Museo e la didattica della storia

DidatticaNella prospettiva di una più moderna concezione dell’uso e della tutela dei beni culturali, il Museo del Risorgimento e della Resistenza riconosce nella didattica della storia un servizio imprescindibile nella politica culturale dell’Istituto, diventando lo stru­mento di un ampio progetto di tutela e valorizzazione della memoria storica, sempre più articolato ed aperto al territorio.

La sezione didattica è diventata per il Mu­seo del Risorgimento e della Resistenza di Vicenza il terreno privilegiato per l'incontro tra scuola e Istituto museale. Ponendosi come articolazione del sistema formativo, ha infatti prodot­to una serie di strumenti utili per un contat­to attivo con il vasto repertorio di documenti in esposizione nelle sale di villa Guiccioli.

Per il triennio 2021-2023, il servizio di didattica dei Musei civici di Vicenza è stato assegnato a Scatola Cultura, società cooperativa sociale onlus.

Scatola Cultura offre un programma molto articolato, con numerose tipologie di percorsi didattici per le varie fasce d’età, dalla scuola materna alla secondaria di secondo grado.

Con un approccio emotivo ed emozionale, gli studenti riusciranno ad apprendere attraverso un coinvolgimento che va oltre la classica lezione frontale. L’uso degli strumenti tecnologici consentirà di effettuare anche lezioni a distanza con una costante interazione tra l’esperto e il giovane pubblico. Fondamentale è l’attenzione verso un apprendimento multisensoriale che coinvolgerà anche gli studenti con maggiori difficoltà e attraverso il quale verranno coinvolti tutti e cinque i sensi per cercare di sviluppare anche quelli meno utilizzati.

Scatola Cultura, società cooperativa sociale onlus

Scatola Cultura, con sede a Chiampo (Vicenza), opera nei settori della cultura e del sociale in Veneto e Friuli Venezia Giulia. È composta da educatori e professionisti esperti in archeologia, scienze naturali, storia, storia dell’arte, didattica museale e valorizzazione turistica. Si occupa di educazione, formazione in ambito archeologico-storico-artistico, progetti di inclusione e accessibilità proponendo eventi, attività e iniziative rivolte a vari pubblici al fine di promuovere la conoscenza e la fruizione del patrimonio culturale del territorio.

Le proposte saranno inserite nel sito web dei Musei civici e della cooperativa, dove saranno costantemente aggiornate e saranno presentate agli insegnanti in un appuntamento annuale.

Potranno essere proposti pacchetti dedicati al turismo scolastico in collaborazione con enti e agenzie di viaggio.

Proposte didattiche

Museo civico di Palazzo Chiericati, Teatro Olimpico, Chiesa di Santa Corona, Basilica palladiana e area archeologica di Corte dei Bissari, Museo Naturalistico Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza saranno valorizzati attraverso attività condotte con un approccio di tipo interattivo ed emozionale. I luoghi della cultura diventeranno un mezzo per stimolare gli utenti all’apprendimento e per creare legami di fidelizzazione.

Le proposte didattiche, studiate in base all’età e alla classe frequentata dagli studenti a cui si rivolgono, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di secondo grado, verranno inviate a tutti gli istituti e inserite nel Piano dell'Offerta Formativa del Comune di Vicenza. Potranno essere svolte in didattica a distanza, con la presenza di un esperto nella sede museale.

Tra le proposte che riguardano il Museo del Risorgimento e della Resistenza, i ragazzi potranno prendere parte ad attività sulla storia del 1848, quella del tricolore e le vicende della Grande Guerra sull’Altopiano di Asiago

Per informazioni sulle attività didattiche:
tel.348/3832395, didattica.museivicenza@scatolacultura.ithttps://scatolacultura.it/

Museo Risorgimento: Tel. 0444 222820 - museorisorgimento@comune.vicenza.it

Per prenotazioni:
Call Center: +39 0444 964380 - dal lunedì al venerdì 9.00-18.00 - sabato 9.00 – 14.00

 

I LABORATORI DIDATTICI GESTITI DAGLI INSEGNANTI

Il Museo del Risorgimento offre anche la possibilità al docente di condurre in modo autonomo l'attività didattica, utilizzando materiali didattici messi a disposizione dal Museo. Sono quattro i percorsi pensati per stimolare nei bambini e nei ragazzi della scuola dell'obbligo la costruzione di competenze e abilità operative.

Vicenza dentro la storia. 1797 - 1945

Itinerario di scoperta, attraverso documenti selezionati e percepiti come elemento di "prova" e di "fonte", di come Vicenza abbia partecipato con ruolo attivo alle vicende nazionali nel percorso storico compreso tra il 1797 e il 1945. Durata: 1 ora e 30 minuti. Per le scuole secondarie di primo e secondo grado.

Barricate in città: il 1848 a Vicenza

Ricostruzione con documenti di diversa tipologia dei luoghi e dei personaggi del Risorgimento vicentino nel suo momento culminante, tra marzo e giugno 1848. Durata: 1 ora e 30 minuti. Per le scuole secondarie di primo grado.

La trincea: il nemico, il nemico è un soldato come noi

Il percorso didattico punta a ricostruire, attraverso l'osservazione guidata di una selezione di documenti esposti al Museo, il clima della vita di trincea come simbolo dell'esperienza comune a milioni di soldati durante la Prima Guerra Mondiale. Durata: 1 ora e 30 minuti. Per le scuole secondarie di primo grado.

Il Museo per mano: soldati, armi e divise: una storia

Ricostruzione attraverso documenti, in particolare le armi e le divise appartenute ai soldati che combatterono in Italia e a Vicenza, della storia dalla fine del Settecento al 1945. Durata: 1 ora e 30 minuti. Per le scuole primarie.

Informazioni: Museo del Risorgimento e della Resistenza (tel. 0444 222820 - museorisorgimento@comune.vicenza.it)

NARRAZIONI TEATRALI DI STORIA

In collaborazione con La Piccionaia - Centro di Produzione Teatrale, il Museo del Risorgimento ha ideato due proposte teatrali a cura di Paola Rossi, incentrati sulle vicende della Prima Guerra Mondiale in alta montagna e sulle Prealpi vicentine. La narrazione e la visita al Museo durano complessivamente circa 2 ore. Sono rivolti alle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Guerra Bianca. Fuoco sotto la neve

Racconta il fronte di guerra che si eleva fin sui 3.000 metri di quota. Le storie narrate sono tratte da testi sulla guerra in alta montagna e da racconti pubblicati nel sito di Europeana, il più grande progetto europeo di raccolta e digitalizzazione delle memorie della Grande Guerra, al quale il Museo del Risorgimento ha dato il proprio contributo scientifico.

Erano come naufraghi

Con la grandiosa Strafexpedition scatenata dagli austroungarici nel maggio del 1916, sulle Prealpi vicentine gli abitanti di interi paesi, donne vecchi e bambini, furono costretti precipitosamente ad abbandonare le loro case, sotto l'incalzare delle bombe. La tragedia del profugato rappresentò un momento terribilmente drammatico, con scene ed aspetti strazianti; i "convogli del dolore" diventavano una drammatica realtà per popolazioni che, per un anno intero, avevano vissuto e resistito accanto ai soldati italiani.

Informazioni: Museo del Risorgimento e della Resistenza (tel. 0444 222820 - museorisorgimento@comune.vicenza.it) - Paola Rossi (tel. 347 4924292 - paolarossi962@gmail.com)