Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

22/11/2013

Festival della Luce, Bulgarini d’Elci: “Renderà la città più attraente"

"E porterà molta gente in centro storico”

Condividi su:

Il Festival della Luce renderà più attraente, più moderna, più competitiva la nostra città durante le Feste rispetto ad altre mete. A chi già ora critica il progetto che è solo all’inizio dell’allestimento, chiedo di avere la pazienza di attendere che sia realizzato prima di giudicare”.

Così il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci risponde alle polemiche su Vicenza Light Festival, l’iniziativa che colorerà il centro cittadino durante le festività natalizie dal 6 dicembre al 7 gennaio, con un sostanzioso prologo già domenica 1 dicembre nella zona di piazza dei Signori.

Il festival rinnoverà l’immagine “natalizia” e il paesaggio serale della città in modo creativo, puntando sulla tecnologia led a basso consumo energetico, sulla scorta di quanto già avviene nelle principali città europee.

Leggo sulla stampa commenti preoccupati, o addirittura scandalizzati, per la "rivoluzione" delle luci di Natale – dice Bulgarini d'Elci -. La mia scommessa è che questa iniziativa conquisterà il consenso e accenderà la curiosità dei più portando molte persone in centro storico. Ma, in attesa che il progetto si mostri nella sua completezza, cittadini, commercianti e chiunque sia interessato a saperne di più senza fermarsi ai giudizi sui pochi lampioni già colorati di rosso, può avere un anticipazione nel sito del Comune dove è stato pubblicato un estratto del progetto a questo link: http://www.comune.vicenza.it/albo/notizie/notizie.php/92560. Non stiamo parlando di qualche luce rossa in qualche strada, ma di un vero e proprio festival di luci che colorerà e valorizzerà i luoghi più belli della nostra splendida città”.

L’iniziativa non è ancora stata realizzata – continua il vicesindaco – ma c’è già chi ironizza sulle “luci rosse” collegandole alla prostituzione, chi interpreta la scelta cromatica come preferenza politica o magari legandola alla Cina, dimenticando che il rosso insieme al bianco è un colore simbolo di Vicenza, oltre che un colore tradizionale del Natale. In ogni caso, ben vengano le critiche, per quanto affrettate e superficiali, se queste servono a fare pubblicità al nostro centro. Ma a tutti ricordo l’appuntamento del 1 dicembre, quando inaugureremo le prime vere attrazioni del Festival della Luce in piazza dei Signori e piazza delle Erbe e al 6 dicembre quando si accenderanno le luci anche nel resto della città. Allora sarà il momento di giudicare il festival, non adesso”.

E Buon Natale anche a chi cerca solo di ottenere visibilità con sterili polemiche che nulla hanno a che fare con il proprio ruolo istituzionale – conclude Bulgarini d'Elci -. Mi riferisco in particolare all’assessore regionale Elena Donazzan e alla sua scomposta dichiarazione sul tema: immagino che questa sua reazione fuori luogo sia dovuta a una qualche forma di allergia cromatica legata alle sue radici ideologiche. All’assessore chiedo comprensione: purtroppo non è possibile illuminare il centro con luci del suo colore preferito, il nero”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie