Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

02/03/2017

“Ferro, Fuoco e Sangue! Vivere la Grande Guerra”, quasi 10 mila i visitatori della mostra

Con le suggestive gigantografie del fotografo Francesconi

Si è conclusa domenica 26 febbraio la mostra “Ferro, Fuoco e Sangue! Vivere la Grande Guerra” con un concerto che ha registrato il tutto esaurito. Un centinaio di persone, infatti, hanno assistito allo spettacolo “La serenata interrotta” nel salone d’onore di Palazzo Chiericati e successivamente sono state accompagnate dal curatore Mauro Passarin a visitare la mostra.

Dall’apertura, l’8 ottobre 2016, in concomitanza con la restituzione alla città dell’ala novecentesca della Pinacoteca civica, l’esposizione ha registrato 9.653 ingressi, distribuiti in meno di cinque mesi.

1337 sono state le persone che hanno potuto visitare l’esposizione durante le numerose visite guidate gratuite.

2183 sono stati gli ingressi durante domenica 5 febbraio, esordio del progetto relativo all’ingresso gratuito a palazzo Chiericati ogni prima domenica del mese.

Numerosi sono stati i gruppi e le associazioni di città e provincia che hanno scelto la suggestiva esposizione come meta di specifiche visite storico artistiche.

Non sono mancati, infine, i visitatori stranieri che, giunti in visita in città, hanno ammirato anche la mostra sulla Grande Guerra, lasciando un commento di commosso apprezzamento nel “libro delle firme”: tra questi soprattutto inglesi, francesi, austriaci e americani, stupiti quanto i visitatori italiani del modo assolutamente inedito con cui è stato rievocato il primo conflitto mondiale.

Le immagini del fotografo Giuliano Francesconi, del resto, hanno restituito al contemporaneo i materiali, tutti frammenti di oggetti utilizzati durante la Grande Guerra e raccolti sulle montagne vicentine, con straordinaria sensibilità, armonia e bellezza, tanto da indurre a meditazioni e a riflessioni profonde sugli errori-orrori della guerra.

Di una concentrazione estrema, di una sensibilità raffinata, le fotografie si sono dimostrate una documentazione palpitante, formando un insieme di dolorosa poesia: la capacità "documentaria" delle immagini non è mai scivolata nel retorico e nel luogo comune, anzi ha piuttosto invitato al silenzio e alla riflessione, componenti essenziali del vedere.

In concomitanza con la mostra, realizzata nell'ambito delle ricorrenze per il Centenario della Grande Guerra, sono state organizzate a Palazzo Chiericati molte iniziative collaterali che hanno contribuito ad approfondire le tematiche legate alla Grande Guerra.

Tra queste i percorsi di didattica per adulti in collaborazione con l’associazione Ardea; la presentazione cantata del libro "La Grande Guerra cantata" con la Banda Brian; la conferenza su "La partecipazione dei veneti alla Grande Guerra" del professor Piero Del Negro; la conferenza cantata "La Venere vagante alla Gran Guerra" di Emilio Franzina e gli Hotel Rif; la presentazione alle scuole del laboratorio teatrale di didattica museale "Erano come naufraghi" di Paola Rossi; infine la rassegna cinematografica "Obiettivi di guerra", tre proiezioni storiche con accompagnamento musicale al Cinema Odeon.

Infine un accordo tra Vicenza e Bassano del Grappa (Comune e Fondazione Luca) ha consentito di promuovere le rispettive iniziative anche attraverso l’emissione di un biglietto unico da 10 euro che consentiva di vedere oltre che la mostra di Palazzo Chiericati anche la mostra “Frammenti. Bassano e la memoria 1915 – 1918” della Galleria civica e il “Museo Hemingway e della Grande Guerra” della Fondazione Luca.

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo Naturalistico Archeologico, Contrà S. Corona, 4 Vicenza – tel. (+39) 0444 320440 – (+39) 0444 222815 - museonatarcheo@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.