Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

05/12/2014

ArcheoLab, laboratori ludico-didattici al Museo naturalistico ed archeologico

Primi appuntamenti nei pomeriggi di sabato 6 e domenica 7 dicembre

Da sinistra: Franceschini, Marzola, Cordova, Dal Lago

ArcheoLab: scopro, gioco, imparo!” è la proposta dell'assessorato alla partecipazione in collaborazione con l'assessorato alla crescita, per allietare in modo divertente e interessante le festività natalizie dei bambini dagli 8 ai 13 anni nei pomeriggi di sei fine settimana che si terranno al Museo naturalistico archeologico, in contra' Santa Corona 4, progettati e curati dall'associazione Ardea.
Il sabato e la domenica pomeriggio del 6 e 7, 13 e 14, 20 e 21 dicembre e del 3 e 4 gennaio, in due turni successivi, dalle 15.30 alle 17.15 e dalle 17.15 alle 19, verranno proposte attività diversificate giorno per giorno e per ciascun turno: i bambini che decideranno pertanto di fermarsi tutto il pomeriggio o partecipare per più giorni potranno immergersi in nuove realtà e conoscenze. Gli incontri racconteranno in modo facile e divertente il mondo dei Veneti e dei Romani antichi approfondendo usi e costumi, tecniche costruttive e decorative, scrittura, tessitura, alimentazione e l'arte del teatro. Inoltre si parlerà dell'attività dell'archeologo e ci sarà un approfondimento sui Longobardi.
A presentare l'interessante proposta c'erano oggi a palazzo Trissino l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova, il conservatore del Museo naturalistico e archeologico Antonio Dal Lago, e per l'associazione Ardea la vicepresidente Elena Marzola e Chiara Franceschini.
Il ricco calendario di appuntamenti natalizi si arricchisce di una nuova proposta rivolta ai bambini dagli 8 ai 13 che potranno trascorrere i pomeriggi del sabato e della domenica al Museo naturalistico ed archeologico alla scoperta del mondo degli antichi Veneti, Romani e Longobardi – ha annunciato l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova -. Le attività didattiche, curate dall'associazione Ardea, impegneranno i ragazzi in laboratori di circa due ore ciascuno strutturati su temi sempre differenti e affrontati in modo divertente. I genitori potranno quindi trascorrere il loro tempo libero in centro storico, senza preoccupazioni, dedicandosi allo shopping o alle numerose altre iniziative proposte inserite nel cartellone “Buone feste, Vicenza”. Il costo di partecipazione ai laboratori è molto contenuto – ha precisato Cordova - grazie anche al contributo che il Comune ha voluto concedere per sostenere l'avvio di questa proposta formativa. Inoltre i bambini non pagheranno l'ingresso al museo”.
Abbiamo sposato fin da subito l'ottimo progetto dell'assessore Cordova perchè rappresenta un modo innovativo e intelligente di utilizzare i luoghi della cultura cittadina anche al di fuori dei consueti steccati – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci -. In particolar modo trovo utile e interessante che i più giovani, che saranno i cittadini di domani, si avvicinino e imparino a conoscere e ad amare i grandi spazi storici dedicati alla cultura cittadina”.
Abbiamo suddiviso i pomeriggi dedicati ad ArcheoLab in due turni con laboratori strutturati in modo differente affinchè i bambini che parteciperanno ad entrambi turni non ripetano le stesse attività - l'associazione Ardea la vicepresidente Elena Marzola -. I temi trattati saranno contestualizzati nel nostro territorio e per una migliore comprensione verranno utilizzati reperti originali, conservati nel museo, e altri in copia. Ogni laboratorio consentirà ai bambini di partecipare attivamente e potranno anche portare a casa un piccolo oggetto realizzato da loro stessi”.
La proposta è una novità in programma durante i fine settimana del periodo natalizio che si inserisce all'interno di un percorso di attività che cura il museo con Ardea – ha spiegato il conservatore del Museo naturalistico e archeologico Antonio Dal Lago -. L'attività didattica, che di consueto si rivolge alle scuole, nella scorsa stagione estiva ha animato anche i centri estivi al museo con l'obiettivo di dare la possibilità ai bambini di sfruttare il tempo libero durante le vacanze per imparare divertendosi. Allo stesso modo sono stati organizzati questi nuovi appuntamenti natalizi che, pur strutturati sulle stesse tematiche, offrono nuove e stimolanti attività. Inoltre si configurano come un'opportunità per conoscere Vicenza romana valorizzata anche dai pannelli esplicativi dislocati in città accanto ai luoghi significativi. Successivamente desideriamo anche sviluppare lo stesso filone con attività naturalistiche per far così conoscere ai più piccoli il museo nella sua totalità”.
Si inizia sabato 6 dicembre con “Facciamo conoscenza con i Veneti antichi”, laboratorio dedicato a usi, costumi e religione e che svelerà le curiosità del santuario di piazzetta San Giacomo. Nel secondo turno i bambini parteciperanno ad un laboratorio di metallurgia e impareranno a creare laminette votive in rame.
Domenica 7 dicembre con “Come scrivevano i Veneti antichi” si potrà apprendere l'alfabeto venetico con esercitazioni pratiche su tavolette cerate. Seguirà alle 17.15 un laboratorio di pittura su ciottoli con immagini simboliche.
Il fine settimana successivo si aprirà sabato 13 dicembre con l'approfondimento della conoscenza de “L'abbigliamento dei Veneti antichi”. Si inizierà alle 15.30 imparando a riconoscere e ricostruire il modo di abbigliarsi e agghindarsi dei più antichi abitanti di Vicenza. Alle 17.15 i bambini si eserciteranno al telaio per apprendere la tecnica della tessitura.
Domenica 14 dicembre sarà la volta di “Il mondo romano e la moda” con cui si assocerà l'abito al ruolo ricoperto. Alle 17.15 i bambini impareranno a conoscere i diversi tipi di tessuto e indosseranno abiti “alla romana”.
L'alimentazione dei Romani” sarà il tema del laboratorio di sabato 20 dicembre con approfondimenti sui banchetti e il galateo dei commensali mentre il gruppo successivo entrerà a contatto con le erbe aromatiche con cui realizzeranno alcuni prodotti e ricette.
Protagonista di domenica 21 dicembre sarà “L'affascinante mestiere dell'archeologo” con l'apprendimento di metodi e tecniche. Alle 17.15 i bambini parteciperanno alla simulazione di uno scavo archeologico.
Sabato 3 gennaio toccherà a “I Romani a teatro”, laboratorio che insegnerà come era fatto un teatro prendendo ad esempio il Teatro Berga di Vicenza. Alle 17.15 i bambini parteciperanno alla performance di un attore in costume d'epoca.
Infine domenica 4 gennaio con “Barbaro a chi??” si approfondirà la conoscenza dei Longobardi. Alle 15.30 si imparerà come vestivano i guerrieri e che armi possedevano mentre alle 17.15 si simulerà lo scavo di una tomba longobarda.
Per partecipare è sufficiente presentarsi prima dell'orario di inizio del turno scelto e si viene ammessi fino ad esaurimento dei 25 posti disponibili per ciascuno. La quota individuale di partecipazione è pari a 4 euro per ogni laboratorio (6 euro per due fratelli), 6 euro in caso di due laboratori consecutivi (10 euro per due fratelli).
Chi lo desidera può comunque prenotare anticipatamente contattando il Museo naturalistico archeologico allo 0444320440 il lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9 alle 14 e il martedì e giovedì alle 9 e alle 17.

 

Documenti allegati

Galleria fotografica

Da sinistra: Franceschini, Marzola, Cordova, Dal Lago Dal fondo: Franceschini, Marzola, Cordova, Dal Lago

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo Naturalistico Archeologico, Contrà S. Corona, 4 Vicenza – tel. (+39) 0444 320440 – (+39) 0444 222815 - museonatarcheo@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.