Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

04/10/2014

Basilica Palladiana, Bulgarini d'Elci: “In due anni trasformata in generatore di risorse"

Domani, domenica 5 ottobre, ricorrono i due anni dalla riapertura della Basilica Palladiana completamente restaurata. Si è trattato di un periodo di intenso lavoro per l'amministrazione comunale e i suoi partner, impegnati nel perseguire l'obiettivo di convertire un bellissimo involucro in un attrattore culturale attivo, simbolo del rilancio della città e capace di generare risorse.

“A due anni da quell'inaugurazione – dichiara il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci – possiamo con soddisfazione dire che abbiamo cominciato a raccogliere i frutti di questo gravoso impegno. In termini di visitatori, d’immagine in Italia e nel mondo, di positiva ricaduta per l'economia della città e persino di riscontri molto concreti per le casse comunali. Un'ottima premessa alla terza attesa grande mostra di pittura 'Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh' che apriremo la notte di Natale”.

A parlare del successo dell'operazione Basilica Palladiana sono prima di tutto i numeri: la prima grande mostra “Raffaello verso Picasso”, allestita con Linea d'ombra per la riapertura del monumento, ha totalizzato in 106 giorni di apertura 273.334 visitatori che hanno portato milioni di euro all'economia cittadina a beneficio di alberghi, bar e ristoranti, negozi e altri settori messi a dura prova dalla crisi; la seconda esposizione “Verso Monet” ha chiuso con 155.520 visitatori e analoghi effetti sulla città, in soltanto 72 giorni di apertura.

Tra le due esposizioni e ora, in attesa della terza grande mostra che resterà aperta dal 24 dicembre al 2 giugno 2015, altre esposizioni hanno attirato decine di migliaia di visitatori, facendo scoprire il monumento anche ad un target molto giovane (come nel caso di “Illustri, 11 illustratori under 40 che il mondo ci invidia”, esposizione dedicata ai talenti dell'illustrazione italiana che da sola ha totalizzato 25.528 persone in 24 giorni di apertura, e di “Artype, archetipi della videoarte: trentasei artisti italiani contemporanei”) o avvicinando alla magia delle serliane del Palladio appassionati di generi non strettamente artistici e testimonial d'eccezione (tra le altre, la mostra “Vicenza, pensieri e sogni. Una città in cartolina”, dedicata ad antiche cartoline della città, “Pedalando tra la storia e l'arte: bici d'epoca e storia del ciclismo”, allestita in occasione della tappa vicentina del 96° Giro d'Italia e, in queste settimane, “Eroi del Calcio – storie di calciatori in Basilica Palladiana”).

Nel frattempo la terrazza della Basilica, prima inaccessibile, è diventata un'attrazione nell'attrazione, e ha totalizzato nella seconda stagione di apertura, quando è stato fissato un ticket dal prezzo contenuto, già 65 mila tra visitatori unici e abbonati, per un ricavo totale di oltre 100 mila euro. Un'iniziativa quest'ultima che si sta rivelando vincente anche come location per feste private e convention aziendali, le cui concessioni hanno già portato altri 21 mila euro nelle casse comunali. Tutti fondi che, al netto delle spese di gestione, andranno a finanziare nuove attività culturali del Comune.

Nel conto dei benefici vanno inoltre inseriti pagine e servizi televisivi dedicati in questi due anni alle grandi mostre, alla Basilica e a Vicenza dai giornali e dalle reti televisive nazionali ed internazionali, l'utilizzo della Basilica come set di documentari e spot, e la ricaduta in termini di visibilità su internet ed in particolare nei social network.

Nel bilancio dei primi due anni di nuova vita del monumento vanno infine conteggiati anche i migliaia di visitatori che, arrivati per vedere la Basilica e le sue mostre, hanno colto l'occasione per scoprire gli altri tesori di Vicenza, dal Teatro Olimpico alla pinacoteca di palazzo Chiericati, dal Palladio Museum alle Gallerie di palazzo Leoni Montanari e al Museo Diocesano.

Nel frattempo la Basilica, già patrimonio dell'Unesco insieme a tutta la città perché espressione unica del genio palladiano, è diventata per legge Monumento Nazionale e si è potuta fregiare del prestigioso premio dell'Unione Europea per il Patrimonio culturale - Concorso Europa Nostra 2014.

Per informazioni sul monumento: http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipserv/cultur/cultura/basilicapalladiana/index.php

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo Naturalistico Archeologico, Contrà S. Corona, 4 Vicenza – tel. (+39) 0444 320440 – (+39) 0444 222815 - museonatarcheo@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.