Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

01/07/2022

Un dono per Vicenza, verso la mostra dedicata a Nereo Quagliato

Dal 23 luglio al 4 settembre al piano terra della Basilica palladiana

S'intitola "Un dono per Vicenza" la mostra dedicata a Nereo Quagliato nel decennale della scomparsa in Basilica palladiana dal 23 luglio al 4 settembre organizzata dall'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza in collaborazione con +studi, studio di architettura e interior.

Questa mattina ne hanno dato l'annuncio il sindaco Francesco Rucco, l'assessore alla cultura Simona Siotto, il direttore dei Museo civici Mauro Passarin e il consigliere comunale Andrea Pellizzari che ha contribuito a promuovere la donazione al Comune della collezione che Armando Peressoni, commerciante e amico dell'artista, che ha acquistato dal liquidatore della Banca Popolare.

Con Peressoni, che ha acquisito le opere di Quagliato affinché non andassero disperse con l'intenzione di donarle al Comune per un'esposizione permanente a Palazzo Thiene, era presente l'architetto Guido Cabrini dello studio "+studi" che ha proposto all'amministrazione l'allestimento della mostra.

Le opere saranno concesse in comodato gratuito al Comune finché il mecenate sarà in vita e poi diventeranno proprietà comunale.

"La città di Vicenza - ha detto il sindaco Francesco Rucco - ringrazia Armando Peressoni per la grande generosità dimostrata prima nell'acquistare in blocco la collezione Quagliato e poi nel metterla a disposizione della collettività, in memoria dell'amico artista e del figlio. Dopo l'esposizione in Basilica palladiana sarà un onore riportare le opere Palazzo Thiene dove fin dall'autunno, in occasione del riallestimento delle Gallerie, potranno essere ammirate e studiate in uno spazio prestigioso, insieme a quelle che Quagliato aveva donato al Comune".

"Tra i tanti motivi per cui dobbiamo ringraziare Armando Peressoni - ha rivelato l'assessore alla cultura Simona Siotto - vi è l'aver dimostrato cosa significhi aver senso civico, al punto da rendere "infettiva" la sua generosità, smuovendo altri mecenati a contattarci per mettere a disposizione della città le proprie collezioni".

Oltre al doveroso omaggio all'importante figura rappresentativa delle correnti artistiche contemporanee, la mostra in Basilica costituirà dunque un'anticipazione di quanto sarà esposto in modo permanente a Palazzo Thiene.

Per ricordare lo scultore vicentino nel decimo anniversario della scomparsa, la Sala degli Zavatteri della Basilica palladiana ospiterà 19 sculture. Si tratta di 17 opere provenienti dalla collezione della ex Banca popolare o già di proprietà di Peressoni e di due tra le sculture donate da Quagliato ai Musei civici di Vicenza.

A Palazzo Thiene, invece, saranno esposte 37 opere: 27 dell'ex Banca Popolare, 2 già in possesso di Peressoni e 8 dei Musei Civici.

Lo studio di architettura, design e innovazione "+studi", che ha proposto all'amministrazione l'esposizione in Basilica palladiana, ne curerà la curatela scientifica, l'allestimento, la gestione e la promozione, compresa la redazione di un catalogo.

La giunta comunale, nell'approvare l'iniziativa e concedere il piano terra della Basilica, ha disposto un contributo di 21 mila euro a sostegno dell'iniziativa a fronte di un bilancio complessivo di 35 mila euro.

L'accesso alla mostra dal 23 luglio al 4 settembre sarà gratuito nell'orario di visita del monumento, ovvero dalle 10 alle 18 dal martedì alla domenica.

Audio

Ven01

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie