Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

10/03/2022

Vi - University card: ingressi gratuiti nei musei e riduzioni a teatro e al cinema

Da sinistra: Suweis, Siotto, Passarin, Carraro, Tolio, Maltauro

Da oggi la Vi - University card è disponibile per gli studenti del polo universitario di Vicenza e per gli studenti residenti in città e provincia e iscritti in altre sedi universitarie, italiane o straniere.

Dà diritto ad un ingresso gratuito all’anno in ciascuna sede del circuito museale cittadino. Inoltre i possessori della card possono acquistare biglietti scontati per gli spettacoli al Teatro Comunale di Vicenza, al Teatro Astra e per le proiezioni cinematografiche al Cinema Odeon.

L’iniziativa è realizzata in accordo tra l’assessorato alla cultura e l’assessorato all’istruzione - politiche giovanili con la Fondazione Studi Universitari di Vicenza con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del patrimonio artistico-culturale della città e di incentivare la partecipazione agli eventi da parte dei giovani studenti.

A questo scopo è stata firmata oggi una convenzione dal direttore dei Musei civici Mauro Passarin e dal presidente della Fondazione Studi Universitari di Vicenza Mario Roberto Carraro, che riconosce il reciproco interesse a instaurare rapporti di collaborazione di carattere culturale.

Vi - University card  e le agevolazioni previste sono stati presentati oggi al Complesso Universitario di viale Margherita  dall’assessore alla cultura Simona Siotto, dall'assessore all'istruzione Cristina Tolio, dal consigliere comunale delegato alle politiche giovanili Jacopo Maltauro e dal presidente della Fondazione Studi Universitari di Vicenza Mario Roberto Carraro, dal direttore dei Musei civici di Vicenza Mauro Passarin insieme a Pier Giacomo Cirella, segretario generale della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, e a Sergio Meggiolan, direttore artistico del Centro di produzione teatrale La Piccionaia per il Teatro Astra e in rappresentanza dei partner del circuito museale Michela Amenduni per il Museo del Gioiello.
Era presente anche David Suweis, responsabile della didattica di Progetto Studenti.

Con la nuova card desideriamo che gli studenti siano parte attiva dei percorsi culturali cittadini – ha dichiarato l’assessore alla cultura Simona Siotto -. Come primo passo abbiamo voluto offrire l’ingresso gratuito in tutte le sedi del circuito museale cittadino. Ora hanno aderito anche il Teatro Comunale di Vicenza, la Piccionaia e il cinema Odeon con consistenti sconti per assistere agli spettacoli. Si tratta solo di un inizio poiché mi auguro che altre realtà capiscano l’importanza di fare rete e consentire agli studenti di conoscere meglio Vicenza per poterla vivere pienamente. E proprio nei giorni in cui attendiamo con emozione il verdetto della giuria che assegnerà il titolo di Capitale della Cultura 2024, credo che anche questa iniziativa sia particolarmente significativa e che apra nuove opportunità di crescita e condivisione”.

Dedicare tempo e risorse ai giovani studenti è fondamentale per costruire una società su solide basi – ha spiegato l’assessore all’istruzione Cristina Tolio -. L’offerta di opportunità culturali a prezzi accessibili o con ingressi gratuiti è un’occasione imperdibile per una fascia di popolazione che sta investendo risorse per accrescere le proprie conoscenze e inserirsi nel mondo del lavoro. Vicenza saprà cresce e migliorarsi grazie anche ad iniziative come questa. Per questi motivi ho sostenuto fortemente il progetto garantendo una copertura finanziaria di 3 mila euro a carico del mio assessorato”.

“La “Vicenza città universitaria” non deve essere un miraggio, deve essere un obbiettivo concreto da perseguire con visione e cooperazione, senza limitarsi solamente all’investimento infrastrutturale ma dando reale centralità e supporto agli studenti e alle studentesse – ha commentato il consigliere comunale delegato alle politiche giovanili Jacopo Maltauro -. Dal primo confronto avuto nel 2019 con i rappresentanti degli studenti, con le associazioni studentesche e con i vertici della Fondazione studi universitari, con perseveranza e visione, siamo infine riusciti a realizzare questo storico passo in avanti: una card di cultura, di servizi e di agevolazioni dedicata a tutti gli universitari che vivono e frequentano la nostra città. Uno strumento innovativo che ha l’ambizione di diventare un contenitore dove inserire tutte le più diversificate forme di supporto e servizio che la nostra città può offrire agli studenti universitari. Partiamo con il botto offrendo un’entrata gratuita a tutti i nostri musei e un’importante scontistica per l’ingresso a cinema e teatri della città, ma non ci fermeremo qui, nella convinzione che più servizi offriamo ai nostri studenti più Vicenza amplierà le sue frontiere e i suoi asset economici e culturali”.

Questa card – ha sottolineato Mario Roberto Carraro, presidente della Fondazione Studi Universitari di Vicenza - rappresenta un ulteriore passo concreto verso l’evoluzione autentica di Vicenza in Città Universitaria, sempre più accogliente e attrattiva per gli studenti, la cui presenza rappresenta indiscutibilmente un arricchimento per tutta la comunità, sul piano culturale, economico e sociale. In questi mesi di forzato rallentamento il progetto è in realtà proseguito, come dimostrano le adesioni di assoluto rilievo anche del Teatro Comunale, del Teatro Astra e del cinema Odeon. Ci auguriamo che queste ulteriori partnership siano di incentivo anche per tante altre realtà pubbliche e private, per studiare proposte ad hoc per la comunità del studenti universitari vicentini, che voglio ricordare è molto numerosa: solo gli iscritti ai corsi di laurea con sede a Vicenza sono circa 5.000, senza dimenticare tutti gli universitari vicentini che studiano in altre sedi. C’è un grande potenziale in questo progetto e ritengo che siamo all’inizio di un percorso virtuoso verso un’integrazione sempre più stretta tra il polo universitario di Vicenza e il territorio”.

La card è gratuita, nominativa, avrà validità di un anno dalla data emissione, con possibilità di rinnovo annuale e permetterà l'ingresso una sola volta nei siti del circuito museale cittadino: Teatro Olimpico, Basilica Palladiana, Museo civico di Palazzo Chiericati, Gallerie di Palazzo Thiene, Museo naturalistico archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Chiesa di Santa Corona, alle Gallerie d'Italia di Palazzo Leoni Montanari, Palladio Museum, Museo Diocesano e Museo del Gioiello.


Inoltre consentirà di partecipare agli spettacoli organizzati dal Teatro Comunale di Vicenza e dalla Piccionaia al Teatro Astra al costo di 7 euro ciascuno. Aderisce anche il cinema Odeon offrendo l’ingresso ridotto a 5 euro.

La Vi - University card si dovrà richiedere online, attraverso la piattaforma Ticketlandia (sezione “Membership”), al link https://www.ticketlandia.com/m/membership/univi/university-card

Il ritiro può essere effettuato dopo 48 ore dalla richiesta online, dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 16 presso le segreterie studenti del polo universitario di viale Margherita 87.

 

 

 

Audio

Gio01

Galleria fotografica

Da sinistra: Suweis, Siotto, Passarin, Carraro, Tolio, Maltauro Da sinistra: Tolio e Maltauro Firma della convenzione, da sinistra Passarin, Carraro Da sinistra: Siotto, Passarin Siotto

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie