Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

20/01/2020

Sabato 25 gennaio al Salotto Chiericati il concerto Terezin, musiche chiuse in una stella

Musiche originali del compositore Giorgio Bernabò e poesie dei bambini internati nel ghetto di Terezìn durante la Seconda Guerra Mondiale

Sabato 25 gennaio alle 18 nel salone d'onore di Palazzo Chiericati si terrà un nuovo concerto della rassegna “Salotto Chiericati 2019-2020”, organizzata dall’associazione Officina Dei Talenti in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza. Il concerto dal titolo “Terezìn - Musiche chiuse in una stella” prevede l’esecuzione di musiche originali del compositore Giorgio Bernabò, classe 1958, interpretate da Miranda Cortes (fisarmonica), Annalisa Petrella (violoncello), Stefano Versolato (contrabbasso), Alessandra Caruccio (mezzosoprano) e dirette da Alex Betto.

La musica sarà intervallata dalla narrazione dell’attrice Stefania Carlesso, con testi che racconteranno alcune vicende che si svolsero durante la seconda Guerra Mondiale nel ghetto di Terezìn, a pochi chilometri da Praga.

La città-fortezza di Terezìn fungeva al tempo da “campo di passaggio” prima della deportazione nei campi di concentramento; durante la liberazione si scoprirono centinaia e centinaia di disegni e poesie di bambini imprigionati nella struttura, raccolti e custoditi miracolosamente da una maestra d’arte. Questi testi, tradotti in inglese dal ceco, sono divenuti le liriche per alcuni brani di “Terezìn - Musiche chiuse in una stella”, struggente concerto che tenta di dipingere in musica l’insensatezza della guerra come anche le paure e le speranze dei bambini vittime del conflitto mondiale.

Scoprii questi testi grazie a Livio Sossi, tra i più grandi esperti italiani di letteratura per ragazzi – ha scritto Bernabò - iniziai scrivendo due brani ma poi pensai di organizzare una serie di musiche che diventassero testimonianza di quella terribile fase storica. Ne pervennero 12 brani, quasi tutti vocali. Il fatto paradossale è che, all’interno della città-fortezza, i nazisti consentivano ai musicisti di origine ebraica di organizzare vere e proprie rassegne musicali, una strategia per dimostrare al mondo esterno che Terezìn non era una realtà orribile come alcuni raccontavano”.

Completeranno l’evento videoproiezioni di filmati d’epoca e immagini che si rifanno ai disegni originali dei ragazzi.

Ingresso libero con contributo responsabile.

Per informazioni:
OFFICINA DEI TALENTI
email: viverelavilla@libero.it
web: facebook.com/OfficinaDeiTalentiVicenza

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.