Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

09/03/2018

La schiavitù nel mondo greco, conferenza a Palazzo Chiericati domenica 11 marzo

A cura del Gruppo Archeologico CRT

Condividi su:

Domenica 11 marzo alle 17.30 nel salone d'onore di Palazzo Chiericati per il terzo appuntamento del ciclo di conferenze "Luci ed Ombre del Mondo Antico", si terrà la conferenza “La schiavitù nel mondo greco”, relatrice Elena Marzola.

L'evento è organizzato dal Gruppo Archeologico CRT in collaborazione con l’assessorato alla crescita e i Musei Civici di Vicenza.

Nel corso della serata saranno indagate le cause che contribuirono al formarsi del sistema schiavistico nell’antichità, e illustrato uno spaccato della società greca attraverso l'analisi delle fonti di approvvigionamento degli schiavi, il loro commercio, le loro condizioni di vita declinate in base al ruolo giuridico, economico e sociale.

Il tema sarà affrontato sulla base degli studi accademici e delle fonti letterarie antiche che, peraltro, ne parlano in modo sfumato: da un lato perché gli schiavi erano “invisibili”, ritenuti semplici strumenti di lavoro, privi d’identità civile, oggetti che contribuivano a formare il patrimonio di un cittadino; dall’altro perché il fenomeno della schiavitù, seppur diffuso nell’antichità, costituiiva una sorta d’imbarazzo per gli intellettuali greci che, in gran parte, la giustificarono con varie motivazioni, mentre i rari tentativi di metterla in discussione, da parte di alcuni filosofi, caddero nel vuoto. Ancor più, ai nostri occhi, l’istituto della schiavitù in sé risulta aberrante e inconciliabile con l’idea diffusa, più o meno consciamente, che i Greci, celebrati per la loro mitezza e l’invenzione della democrazia, attuassero sistematicamente la prevaricazione di un uomo su un altro essere umano ricorrendo anche alla tortura. Così, l’immagine idealizzata della Grecia, che per decenni ha dominato tra i grecisti, confligge con la civiltà del logos che sembra contraddirsi giustificando e legittimando la più alta espressione dell’irrazionale. Ma, come si vedrà, la contraddizione risulta solo apparente e ciò varrà, non solo per i Greci, ma anche per altre civiltà delle epoche successive, comprese quelle che hanno contraddistinto il nostro “civilissimo” mondo occidentale.

L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

È consigliabile prenotarsi al seguente indirizzo: gruppoarcheologico.crt@gmail.com specificando nome, cognome e numero dei posti da riservare.

Per informazioni: Gruppo Archeologico CRT, 0444.321851, presti.grazia@fastwebnet.it; Pinacoteca Civica di Palazzo Chiericati, 0444.222811, museocivico@comune.vicenza.it.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie