Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

20/12/2016

Musei civici, nuove tipologie di biglietti per renderli sempre più vivi

Prima domenica del mese gratis al Chiericati e al Naturalistico archeologico, mentre quello del Risorgimento sarà sempre ad ingresso libero

Con l'anno nuovo arriveranno numerose novità ai Musei civici: la prima domenica di ogni mese ingresso gratuito a Palazzo Chiericati e Museo naturalistico e archeologico mentre il Museo del Risorgimento e della Resistenza sarà sempre gratuito. Inoltre il terzo venerdì di ogni mese Palazzo Chiericati rimarrà aperto in via eccezionale anche la sera, dalle 20 alle 23.

Ma le novità non finiscono qui: il martedì il biglietto unico avrà un prezzo ridotto; si potrà acquistare un abbonamento annuale per palazzo Chiericati; con un unico biglietto le scuole avranno due ingressi al Chiericati; verrà proposto un nuovo biglietto speciale gruppi per la visita di Olimpico e Chiericati; infine la chiesa di Santa Corona rimarrà aperta con orario continuato.

Le misure che ridefiniscono completamente l'accesso ai musei sono state presentate oggi dal vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci: “L'obiettivo è di incentivare l'ingresso alle sedi espositive, attirando nuovi flussi e tipologie i visitatori, e fare in modo che i nostri musei diventino luoghi sempre più vivi, dove si costruisce cittadinanza”.

La prima domenica di ogni mese, dunque, a partire dal 5 febbraio 2017 a Palazzo Chiericati, al Museo Naturalistico e archeologico e al Museo del Risorgimento e della Resistenza (quest'ultimo sarà gratuito tutto l'anno) si potrà entrare gratis. “Abbiamo voluto allinearci a quello che si sta facendo nei musei statali, adottando l'ingresso gratuito nei tre musei cittadini che, più degli altri, rappresentano l'identità e raccontano la storia del territorio – ha spiegato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci -. Crediamo infatti sia opportuno rendere il nostro patrimonio accessibile a chiunque, anche a coloro per cui l'ingresso al museo può risultare oneroso, come del resto è previsto nelle linee programmatiche di questa amministrazione. L'operazione crediamo aiuterà ad aumentare gli ingressi, e quindi gli incassi, grazie ad una più diffusa conoscenza del patrimonio dei nostri musei che può risultare una modalità di promozione e quindi incentiverà la visita”.

Una novità importante sarà l'apertura serale di Palazzo Chiericati, il terzo venerdì di ogni mese, dalle 20 alle 24, a partire dal 17 febbraio. L'ingresso prevede l'acquisto del biglietto con la normale tariffazione: “Sarà l'occasione per prevedere visite guidate, reading, eventi – ha spiegato il vicesindaco -. L'orario serale è pensato per chi non ha la possibilità di frequentare il museo durante il giorno e per il pubblico più giovane”.

Il martedì (dal 3 gennaio) giorno in cui l'afflusso di pubblico risulta più basso rispetto agli altri giorni della settimana, sarà possibile acquistare il biglietto unico a 10 euro anziché a 15 euro. Potrà essere utilizzato solo nel giorno dell'acquisto che deve essere un martedì feriale.

Per gli appassionati dei musei viene proposto dal 2 gennaio un abbonamento annuale a 30 euro per un numero illimitato di ingressi a palazzo Chiericati: “E' stato pensato per coloro che amano portare amici in visita e per i quali risulta impegnativo acquistare di volta in volta il biglietto – ha precisato Bulgarini d'Elci -. Desideriamo, infatti, incentivare la conoscenza del nostro patrimonio grazie anche ai nostri concittadini che amano far da ciceroni ad altri”.

La scuole potranno visitare Palazzo Chiericati per due volte durante l'anno scolastico utilizzando un unico biglietto, a partire da gennaio 2017. “In questo modo sollecitiamo le scuole ad organizzare un percorso didattico più significativo, visto che per comprendere approfonditamente palazzo Chiericati, con il recente aumento delle opere esposte dopo l'apertura dell'Ala Novecentesca, una sola visita potrebbe non risultare sufficiente” – ha commentato l'assessore.

Un biglietto speciale a 10 euro dal 2 gennaio garantirà l'ingresso dei gruppi al Teatro Olimpico e al Chiericati: “Ai gruppi, per una visita “mordi e fuggi”, viene fatta una nuova proposta per risolvere una critica che ci era giunta. Attualmente, infatti, il biglietto unico per i gruppi costa 12 euro, mentre l'accesso al solo Teatro Olimpico costa 11 euro. Pertanto i gruppi preferiscono scegliere quest'ultima tipologia, visto che il loro principale obiettivo è vedere l'Olimpico, ma la città perde così l'opportunità di far conoscere anche il nuovo gioiello, il Chiericati. Con il nuovo biglietto incentiviamo la visita anche di quest'ultimo”.

L'ingresso al Museo del Risorgimento e della Resistenza dal 2 gennaio sarà gratuito. “E' un museo che ha molto da raccontare e con una raccolta ricca ma risulta penalizzato dalla posizione geografica lontana dal centro storico – ha spiegato Bulgarini d'Elci -. Purtroppo non riesce a decollare nonostante le numerose iniziative promosse. La gratuità è giusta anche perché si offre un museo storico, che racconta il territorio, all'accesso universale, aumentando l'offerta non solo culturale ma educativa. Mi auguro che in questo modo molte persone siano incentivate a conoscerlo”.

Infine gli orari della chiesa di Santa Corona si uniformeranno a quelli degli altri musei dal 2 gennaio 2017, garantendo l'apertura con orario continuato; attualmente la chiesa rimane chiusa nell'ora di pranzo.

Tutte le novità sono inserite in questo sito nella scheda urp dedicata.

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.