Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

24/08/2016

“Il Giardino delle Delizie”, prorogata fino al 4 settembre la videoinstallazione

È a Palazzo Chiericati l'opera dedicata a Hieronymus Bosch

Condividi su:

“Il Giardino delle Delizie”, videoinstallazione di Francesca Sarah Toich & Andrea Santini prodotta con il contributo dell'assessorato alla crescita del Comune di Vicenza e dedicata al trittico di Hieronymus Bosch, sarà visibile a palazzo Chiericati fino a domenica 4 settembre.

La proroga di una settimana consentirà a un maggior numero di visitatori di apprezzare l'opera che è stata ammirata fino ad oggi da 1005 persone e che rientra nell'ambito della rassegna “Estate a Vicenza 2016” promossa dall'assessorato alla crescita e mira a portare anche a Vicenza un tributo al pittore fiammingo nel cinquecentenario della morte, che, quest’anno, si celebra con molti eventi e iniziative culturali in diverse parti d’Europa.

E' una delle esperienze più originali nel cartellone delle proposte culturali estive cittadine - spiega il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci -. Tecnologia, innovazione, ricerca sull'immagine, atto performativo si intrecciano per offrire al pubblico l'occasione di immergersi in profondità nell'opera visionaria dell'artista olandese. Un'esperienza che trova giustamente casa a palazzo Chiericati, museo cittadino sempre più aperto all'incrocio tra patrimonio storico e sguardo contemporaneo”.

Motore d’ispirazione della videoinstallazione è l’opera di Hieronymus Bosch il “Giardino delle Delizie”, trittico del 1500 raffigurante la Creazione del mondo all'interno di uno scenario affascinante e surreale.

Ai visitatori viene proposto un viaggio esplorativo all’interno di una videoproiezione del quadro a grandezza naturale, alla scoperta degli innumerevoli e meravigliosi dettagli dell'opera.

ll sound design, creato appositamente dai due artisti, permette di immergersi nel trittico attraverso un percorso sonoro offerto da musiche, rumori e scenari letterari con voci narranti, per guidare, in modo quasi “teatrale”, l’esperienza immersiva. I testi scelti per l’itinerario spaziano da citazioni di grandi storici dell’arte a cronache storiche, fino a far parlare i personaggi del quadro con battute ispirate a testi in voga all’epoca in Europa. Tra questi, ritroviamo le spensierate canzonette di Lorenzo de’ Medici, brani di Erasmo da Rotterdam ed estratti della Bibbia, di cui l'opera è ricca di riferimenti.

Il lavoro svolto con gli attori (tra cui Gianni De Luigi e Livio Pacella) mira a valorizzare i testi antichi seguendo chiavi quasi contemporanee di interpretazione e permettendo allo spettatore di riconoscere nei personaggi del trittico atmosfere e caratteri. Questo viaggio esplorativo nell’arte offre un’esperienza che, senza essere troppo didattica, da' vita a soggetti e scenari antichi coinvolgendo in modo diretto la fantasia del pubblico.

I due artisti vicentini, Francesca Sarah Toich & Andrea Santini, si sono distinti in ambito internazionale per la creazione di installazioni digitali interattive ed immersive che avvicinano, in modo semplice e coinvolgente, un pubblico eterogeneo al mondo dell’arte. A maggio 2015 hanno presentato a Vicenza la mostra personale di arte digitale ‘Nyx, sogni di una notte digitale’ nei sotterranei di Palazzo Chiericati.

Sarà possibile ammirare la videoinstallazione il “Giardino delle Delizie” a Palazzo Chiericati fino al 4 settembre, dalle 10 alle 18 (chiuso il lunedì).

L'ingresso è libero.

Per informazioni è possibile contattare: Andrea Santini, info@ubikteatro.com, cell. 347 9882954 o consultare il sito www.ubikteatro.com.

Per chi desiderasse visitare Palazzo Chiericati è necessario l'acquisto del biglietto d'ingresso (intero 5 euro, ridotto 3,50 euro, scuole 2 euro). Informazioni: www.museicivicivicenza.it e questo sito.

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie