Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

10/06/2016

Palazzo Chiericati, "Popoli in movimento, migranti alle porte dell’Europa"

Mostra fotografica dal 16 giugno al 16 luglio

Francesco Malavolta_ Zoè

La drammaticità delle immagini dei migranti che attraversano il mediterraneo in un luogo simbolo della classicità: è la scommessa di Fondazione Zoé, (Zambon Open Education) che, con il Comune di Vicenza, ha deciso di portare le fotografie scattate da Francesco Malavolta nelle navi di soccorso nel Mediterraneo, nei porti di approdo, nelle isole greche, nelle terre di confine cariche di tensione, a Palazzo Chiericati, capolavoro di Andrea Palladio, sede di una importante collezione di arte antica. Titolo della mostra (16 giugno - 16 luglio) curata da Zoé con Spazio Bad è “Popoli in movimento. Migranti alle porte dell’Europa”.

Francesco Malavolta, fotogiornalista, da anni si dedica alla documentazione delle migrazioni collaborando con lUnchr, lAgenzia Onu per i rifugiati, l’Oim, Organizzazione internazionale per le migrazioni, Frontex, lAgenzia dellUnione europea per il controllo delle frontiere, e con agenzie di stampa internazionali come Associated Press. Ha iniziato a seguire i fenomeni migratori allinizio degli anni Novanta, quando nel porto di Brindisi si trovò a fotografare il grande esodo dallAlbania. Di qui, la voglia di scoprire cosa spingesse le persone a lasciare le proprie case, le proprie città e soprattutto quali storie ci fossero dietro i loro volti. In ventanni ha documentato tutti i margini dellEuropa, dallo stretto di Gibilterra fino all’Evros, passando per le isole di Lesbo e Lampedusa fino alla rotta balcanica.

La specificità di Malavolta è nella capacità di restituire il lato umano dei migranti, mostrandoceli come personecon la loro fierezza e la loro dignità, in netto contrasto con limmagine che ci viene comunemente data di gente disperata che invade” le nostre terre in cerca di lavoro. Sui barconi spiega lautorenon ci sono soltanto persone povere, senza speranza. Ma anche uomini e donne che nel proprio paese avevano una vita, un lavoro, affetti. Persone che sono state costrette ad abbandonare tutto per via delle guerre o delle rivoluzioni politiche. Una volta ho fotografato un ex banchiere arrivato indossando un abito classico: con quel gesto voleva simboleggiare la sua speranza di poter ricominciare, pur senza dimenticare il passato da cui proveniva”.

Il mio intento è svegliare le anime, le coscienze che si fanno abbindolare dagli stereotipi messi in circolazione dai cattivi politici, svegliare tutti i creduloni che sono convinti che i migranti, appena scesi dal barcone, finiscano negli alberghi di lusso o nelle case o che percepiscano denaro”.

 

Inaugurazione:
Giovedì 16 giugno 2016, alle 18.30
Palazzo Chiericati, piazza Giacomo Matteotti, Vicenza
Conversazione con Francesco Malavolta
Visita della mostra alla presenza dell’autore e dei curatori
Ingresso libero


La mostra sarà aperta nei seguenti orari:
dale 16 giugno al 3 luglio: dalle 9 alle 17
dal 5 al 16 luglio: dalle 10 alle 18
Ingresso libero

 

 

Galleria fotografica

Francesco Malavolta_ Zoè Popoli in movimento - Migranti alle porte dell’Europa

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.