Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

11/11/2018

“La schiavitù nel mondo romano”

Conferenza a cura del Gruppo Archeologico Centro Ricerche Territorio

Palazzo Chiericati Salone d'onore - Orario: 17:30

Il  ciclo di conferenze presso Palazzo Chiericati dal titolo “Luci ed ombre del mondo antico alla domenica, alle ore 17,30 prosegue con il  secondo appuntamento di  Domenica 11 novembre 2018 con la conferenza “La schiavitù nel mondo romano” a cura di Elena Marzola.

La trattazione del tema si configura come il naturale proseguimento della precedente conferenza sulla schiavitù nel mondo greco, svoltasi domenica 11 marzo 2018. Pertanto, si punterà l’attenzione sulle principali analogie e differenze tra le due civiltà nel modo di concepire questo “male antico” che poi, così antico non è.

Attraverso le fonti letterarie, i dati archeologici e i molteplici studi sull’argomento, emergerà la vastità del sistema schiavistico romano nella sua capillare diffusione a seguito della progressiva conquista di territori immensi, che funzionarono come bacino di rifornimento di manodopera servile. D’altronde, la società e l’economia non avrebbero potuto raggiungere traguardi così avanzati senza lo sfruttamento pianificato delle capacità e della forza lavoro di milioni di individui, privati della libertà, diritti, proprietà. Ciò non deve sorprendere se si pensa che tutte le attività agricole e commerciali richiedevano un'enorme forza lavoro, in assenza delle nostre macchine.

Tra i vari aspetti della schiavitù romana saranno analizzati il bacino di rifornimento, le modalità di compravendita, le mansioni e le diverse condizioni di vita. Si accennerà anche agli aspetti giuridici, non tralasciando il diritto criminale che prevedeva pene crudeli ed esemplari come quelle memorabili applicate agli schiavi ribelli di Spartaco.

Tuttavia, in uno scenario così desolante si accendeva la speranza della manomissione: il liberto, pur vincolato ad alcuni obblighi nei confronti dell’ex padrone, e pur godendo di minori diritti rispetto all’uomo nato libero, poteva crearsi una famiglia e, in alcuni casi, raggiungere posizioni di notevolissimo prestigio economico e anche politico. Pertanto, risulterà chiaro come nel mondo romano il sistema schiavistico avesse una sua unicità, mettendo in atto un vero e proprio percorso di ascesa sociale su base, almeno teoricamente, meritocratica.

La diffusione dello stoicismo e dei precetti cristiani contribuirono a sensibilizzare l'opinione dell'alta società romana sul problema della schiavitù ma non la misero in discussione. Solo nel tardo impero comincerà a profilarsi un lento declino del fenomeno schiavistico: tra le varie cause, ancor oggi dibattute, il contributo del cristianesimo. In realtà, la schiavitù sopravvivrà, sebbene in forme diverse e con un peso inferiore nei secoli a venire.

Luogo di svolgimento: Palazzo ChiericatiSalone d'onore
Piazza Matteotti 37
Vicenza
Guarda su Google Maps

Ingresso: libero fino ad esaurimento dei posti.

Organizzatore: Comune di Vicenza - Assessorato alla Cultura e
Gruppo Archeologico Centro Ricerche Territorio

Contatti

Palazzo Chiericati tel. 0444 222811

Evento principale

Dal 14/10/2018 al 20/06/2019
Parole e Musica in museo
Palazzo Chiericati Salone d'onore

Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.