Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

11/01/2018

“Idee nuove per l'apicoltura di domani”, sabato 13 gennaio due incontri aperti al pubblico

Al Museo Naturalistico Archeologico

Sabato 13 gennaio, al Museo Naturalistico Archeologico, doppio appuntamento per il pubblico sul tema delle api e dell'apicoltura (ingresso libero). Nella sala conferenze dei chiostri di S. Corona, infatti, alle 17, verrà presentato il libro “Il piacere delle api”, con l’autore Paolo Fontana, presidente di World Biodiversity Association onlus (Wba) e tecnologo alla fondazione Edmund Much di Trento. Alle 17.40, invece, è in programma la presentazione della nuova certificazione di Wba onlus per l‘apicoltura, “Biodiversity Friend Beekeeping”, con Marco Valentini di Bioapi. Al termine verrà dato spazio al dialogo con il pubblico. Modera Antonio Dal Lago.

I due incontri si collocano nell'ambito di un fine settimana, il prossimo, che il Museo Naturalistico Archeologico, in collaborazione con Wba e Biodiversity Friend Beekeeping, dedica al mondo delle api e dell’apicoltura (“Idee nuove per l'apicoltura di domani”), con l'obiettivo di porre le basi per la creazione di un nuovo strumento per la conservazione delle api e per la valorizzazione dell’apicoltura produttiva, ma rispettosa del loro ruolo ecologico. Tra sabato e domenica, infatti, un team di lavoro si confronterà e farà il punto sulla situazione dell’apicoltura in Italia, nell'ambito del progetto “Api per la biodiversità”, cui sta lavorando Wba, in collaborazione con alcuni partner tra cui la fondazione Edmund Munch di Trento, Bioapi (centro culturale di apicoltura biologica e naturale), il dipartimento di biologia dell’Università di Padova e il Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza.

 

Il piacere delle api” di Paolo Fontana

Sabato 13 gennaio - ore 17 - sala conferenze chiostri di Santa Corona

Ingresso libero

Un’opera innovativa, rivoluzionaria, nel variegato mondo degli scritti dedicati alle api e all’apicoltura. L’autore, naturalista di fama internazionale, conosciuto anche dal grande pubblico per aver partecipato in più occasioni alla trasmissione Geo & Geo, dichiara il suo amore per la Natura, in tutte le sue manifestazioni e, in particolare, per le eccezionali comunità delle api. Questo suo sentimento è espresso con doti e strumenti che sa maneggiare con abilità: l’ironia e la penna. La rigorosità scientifica viene alleviata da continui riferimenti alla vita quotidiana, ma anche alla storia antica e ai primordi della scienza e della cultura umana. Un libro che non parla solamente di evoluzione, morfologia, biologia ed etologia dell’ape mellifera in modo accattivante e mai banale, ma si sviluppa in una trattazione originale della storia del rapporto tra uomo e api. Da qui, poi, Fontana esamina le nuove frontiere della moderna apicoltura, sempre più coinvolta nei problemi globali della crisi ambientale che sta intaccando la sostenibilità dei sistemi naturali.

Fontana parla delle api con abilità e garbo, prende per mano il lettore e lo introduce all’api-cultura, accompagnandolo lungo un percorso di conoscenza. Le leggi che regolano la Natura non sono dissimili da quelle che regolano la società umana, così comprendiamo che le regole del superorganismo, come è definita la società delle api, rispondono tutte ad una logica di sopravvivenza così come accade per le società umane.

Il lettore si lascerà condurre alla scoperta del mondo delle api, un modello di società molto complessa dove però tutti i “lavoratori”, seguendo un dettato costituzionale non scritto, operano per il bene comune.

 

La nuova certificazione di Wba onlus per l‘apicoltura: “Biodiversity Friend Beekeeping”, con Marco Valentini (Bioapi)

Sabato 13 gennaio - ore 17.40 - sala conferenze dei chiostri di Santa Corona

Ingresso libero

Nell’ambito delle attività istituzionali di Wba onlus, un impegno concreto è rivolto alla ricerca di strumenti innovativi per la conservazione della biodiversità. In questo contesto, riconosciuto il ruolo essenziale alla vita data dagli organismi impollinatori, tra cui in particolare misura dagli apoidei e dall’ape mellifera, Wba ed altri partner qualificati hanno proposto negli ultimi anni il progetto “Api per la biodiversità”, mirato proprio a fornire conoscenza e strumenti per la salvaguardia dell’apicoltura, in particolare quella naturale.

Forte dell’esperienza acquisita con la messa a punto della propria certificazione volontaria Biodiversity Friend (rivolta all’agricoltura), Wba ha messo a punto un nuovo strumento a supporto della conservazione dell’ape mellifera e dell’apicoltura rispettosa degli equilibri naturali: la certificazione volontaria Biodiversity Friend Beekeeping.

Questa certificazione è mirata a fornire indirizzi e strumenti per valorizzare al meglio la pratica dell’apicoltura naturale, attraverso il rispetto delle api come organismi chiave dei nostri ecosistemi e che quindi, nell’ottica della loro gestione a fini produttivi, devono essere allevati nel rispetto del concetto di benessere animale. Tutto questo deve servire inoltre a garantire la massima qualità dei prodotti delle api, sempre di più individuati come sorgente per l’uomo non solo di piacere ma anche di benessere. La certificazione Biodiversity Friend Beekeeping ha anche l’obbiettivo di rendere riconoscibili, attraverso un marchio registrato, e di aggregare, mediante la condivisione di una chiara visione dell’apicoltura, le aziende apistiche sia di piccolo che di grande livello produttivo.

 


ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo Naturalistico Archeologico, Contrà S. Corona, 4 Vicenza – tel. (+39) 0444 320440 – (+39) 0444 222815 - museonatarcheo@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.