Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

20/10/2017

“Parole e musica in museo”, 46 eventi culturali a Palazzo Chiericati fino a giugno 2018

A cura di 10 associazioni del territorio

Da sinistra: Villa, Bulgarini d'Elci

Parole e musica in museo” è il calendario di iniziative culturali che si terranno nel salone d’onore di palazzo Chiericati da ottobre 2017 a giugno 2018.

Palazzo Chiericati, capolavoro palladiano e Pinacoteca della città che raccoglie preziosi dipinti, sculture, incisioni, stampe, medaglie e arredi dal Duecento ai giorni nostri, aspira a diventare spazio in cui si costruisce cittadinanza, luogo di incontro, confronto e didattica.

Per questo si è pensato di raccogliere in unico calendario i 46 appuntamenti delle dieci realtà cittadine che propongono concerti e conferenze di storia, archeologia, filosofia, letteratura e arte.

Tutti gli eventi si svolgeranno nel salone d’onore di Palazzo Chiericati, nell’ala palladiana, che ha una capienza di 90 posti e che l’assessorato alla crescita offre gratuitamente alle associazioni per poter proporre alla cittadinanza una variegato ventaglio di opportunità culturali in uno dei palazzi più rappresentativi del centro storico.

Il fitto calendario è stato presentato dal vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci e dal direttore onorario della Pinacoteca civica Giovanni Carlo Federico Villa.

“Palazzo Chiericati, grazie al lavoro svolto negli ultimi anni, è diventato un museo completamente rinnovato, con un nuovo percorso espositivo particolarmente apprezzato dai visitatori – ha spiegato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci -. Ma è diventato anche un centro culturale vivo, un vero polo culturale dove le persone possono assistere a concerti e conferenze di storia, arte e filosofia, dove i ragazzi fanno didattica. Il programma che abbiamo costruito e che presentiamo oggi nasce in modo corale insieme alle associazioni del territorio a cui abbiamo messo a disposizione Palazzo Chiericati, spazio privilegiato che appartiene alla città. In questo modo il museo, che offre la bellezza della opere d’arte ai cittadini e ai turisti, diventa una macchina per la costruzione di cittadinanza”.

“Palazzo Chiericati è tornato a respirare la sua dimensione di luogo della e per la città, svelandosi il Salone quale luogo ideale per incontri, conferenze e concerti. Solo lo scorso anno ospitandone ben 130 – ha spiegato direttore onorario della Pinacoteca civica Giovanni Carlo Federico Villa -. In un’ottica di apertura seguita anche dalla didattica, il cui notevole sviluppo ha portato a oltre 15.000 le presenze di bambini e ragazzi delle scuole. Abbiamo quindi ritenuto Palazzo Chiericati potesse accogliere in maniera sistematica le associazioni vicentine offrendo loro l’opportunità di raccontare la propria identità e porre il loro sapere in dialogo con la città. Tant’è che quasi ogni settimana, fino a giugno 2018, il salone d’onore accoglierà eventi: convegni, conferenze ma anche concerti delle associazioni che abbiamo ospitato anche negli scorsi anni, cui si aggiungono proposte nuove, quali quelle di Trait d’Union. In un dialogo tra le opere della pinacoteca e i tanti saperi che confidiamo possa essere sempre più dialogo di culture".

Le iniziative sono curate da Accademia Olimpica, Amici dei monumenti, dei musei e del paesaggio, associazione culturale Trait d’Union, conservatorio di musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza, Fai sezione di Vicenza, Garden Club Vicenza, Gruppo archeologico centro ricerche territorio, Italia Nostra sezione di Vicenza, Officina dei Talenti, Società filosofica italiana sezione di Vicenza.

Conferenze, tutte ad ingresso gratuito

La stagione ha preso il via già lo scorso 13 ottobre con una conferenza di Italia nostra che ritornerà al Chiericati il 17 ottobre alle 17.30 con Dario Zampieri che parlerà di “Rischio idrogeologico e cambiamenti climatici in essere” mentre il 16 dicembre Giovanna Dalla Pozza Peruffo interverrà su “Messaggi e Angeli annuncio della venuta del Salvatore”.

Nel mese di febbraio Italia nostra si dedicherà ai Sabati culturali, il 3, 10 17 e 24 con inizio alle 17.30.

Il Gruppo archeologico centro ricerche territorio proporrà una conferenza al mese, la domenica, da ottobre 2017 a maggio 2018, alle 17.30. Si inizia il 22 ottobre con Paolo Matthiae “Dalla terra alla storia”, il 12 novembre toccherà a a Valentino Nizzo con “La quotidianità degli Etruschi”, il 3 dicembre Luca Zanghetto parlerà de “L’arte delle immagini degli antichi Veneti”.

Nel 2018, il 14 gennaio Francesca Vinci interverrà su “I giochi e le feste nel mondo romano”, il 108 febbraio Mario Colombo parlerà di “I luoghi dell’otium a Roma”.

Seguiranno gli ultimi appuntamenti l’11 marzo con Elena Mazola “La schiavitù nel mondo greco”, il 15 aprile Paolo Benedetti e Roberto Raimondi “Ippocrate e le origini della medicina” e il 13 maggio Fabio Schiavon “L’approvvigionamento idrico dell’Urbe”.

Gli Amici dei monumenti, dei musei e del paesaggio propongono conferenze nei martedì di novembre e un venerdì dicembre, alle 16.

Il 7 novembre Luca Trevisan parlerà di “Il paesaggio vicentino quale terra di confine: rivendicazioni, contese, battaglie sull’Altopiano dei Sette Comuni”, il 14 Giorgio Ceraso interverrà sui “Fondali veneti e vicentini nella pittura sacra dal 1300 al 1900”, il 21 sarà la volta di Chiara Rigoni con “L’immagine della natura tra Medioevo e Rinascimento” mentre Maria Elisa Avagnina il 18 relazionerà su “Natura e cultura: il paesaggio dell’Eolia di Francesco Trento”.

L’ultimo appuntamento, a chiusura del ciclo, si terrà venerdì 15 dicembre: Giovanni Carlo Federico Villa, direttore onorario della Pinacoteca civica di Vicenza che parlerà di “Venezia-Vicenza 1480-1500, l’invenzione del paesaggio moderno”.

Il Garden club Vicenza invita a due conferenze, alle 17.30: l’8 novembre “Gli affreschi giotteschi della Cappella Bardi in Santa Croce a Firenze” con Gian Antonio Golin; venerdì 26 gennaio “Inspiegabili deliri popolari e la follia delle folle. La tulipomania, una cronaca tra Oriente e Occidente” con Giovanni Carlo Federico Villa.

Da gennaio ad aprile sono quattro gli appuntamenti della Società filosofica vicentina, in programma il martedì alle 15.

Il 16 gennaio Michele Di Cintio terrà una conferenza sul tema “Dal tempo del cavaliere al tempo del mercante”, il 13 febbraio ci saranno Linda Smurra e Davide Dolores con “Dal gotico all’umanesimo: neoplatonismo ed invenzione della classicità”, il 13 marzo ancora Michele Di Cintio con “L’Europa alla conquista del mondo tra colonizzazione ed evangelizzazione: da Cortes a Matteo Ricci”, infine Brian Vanzo “Dal sogno di Erasmo al conflitto tra riforma e controriforma (Lutero, Calvino, S. Ingazio di Loyola): i diversi modelli culturali e religiosi”.

Infine l’associazione culturale Trait d’Union il 21 ottobre alle 16 invita a “Rotte mediterranee”, conversazione tra Moni Ovadia e Giovanni Carlo Federico Villa, l’Accademia Olimpica lunedì 23 ottobre propone un convegno alle 15 dedicato a “La Riforma protestante a Vicenza e nel dominio Veneto”, mentre il Fai ha programmato per il 22 giugno la premiazione del concorso Vicenza fiorita

 

Concerti

Ai concerti curati dal conservatorio di musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza si può assistere dopo aver acquistato il biglietto di ingresso di palazzo Chiericati: intero 7 euro, ridotto 5 euro. Si terranno il venerdì alle 17,45 il 20 ottobre, il 17 novembre, il 15 dicembre.

I concerti curati da Officina dei Talenti e dall’associazione culturale Trait d’Union sono a pagamento: per Officina dei Talenti contattare lo 3455382198, o scrivere a viverelavilla@libero.it; per associazione culturale Trait d’Union i biglietti da 10 euro si potranno acquistare a Palazzo Chiericati un’ora prima del concerto.

Officina dei Talenti propone i suoi concerti “Parlando di...” il sabato alle 18: il 4 novembre “Con acento espanol”, il 2 dicembre “Viaggio nei corali luterani all’ombra di Bach”, il 13 gennaio “Clair de Lune” il 10 marzo “Macchina del tempo”, il 7 aprile “Lieder, english songs & liriche italiane”, il 5 maggio “Alone”, il 22 giugno “Notte stellata”.

L’associazione culturale Trait d’Union fissa i concerti “Note dipinte” alle 18.30: il 15 novembre “Come stelle di stagioni diverse” con i Quintana, il 6 dicembre “I fasti del barocco veneziano” con Oblivion Soave ensemble, il 17 gennaio “Le antiche note e lo sguardo di virtuose compositrici” con O vive rose ensemble, il 14 febbraio £Omaggio agli amori e agli affetti barocchi” con Oblivion Soave ensemble, il 7 marzo “Per sentieri di neve a un cor di foco” con Rosso porpora, l’11 aprile “Il liuto e la musica celestiale” con Peppe Frana, il 16 maggio “Già mi trovai di maggio: polifonia del Rinascimento europeo”.

Consulta il calendario con tutti gli eventi

 

 

Documenti allegati

Galleria fotografica

Da sinistra: Villa, Bulgarini d'Elci Da sinistra: Villa, Bulgarini d'Elci Gli organizzatori degli eventi

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.