Comune di Vicenza

Vicenza: città patrimonio dell'Unesco

Vai al contenuto. Vai alla navigazione.

Contenuto.

Vai alla navigazione. Scegli un altro sito.

27/06/2014

Al via la rassegna “L'ESTATE A VICENZA. Nei giardini delle idee”

Cento appuntamenti per scoprire la città tra musica, cinema, teatro, letteratura, itinerari

L'estate vicentina decolla con la rassegna “L'ESTATE A VICENZA. Nei giardini delle idee”, promossa dal Comune di Vicenza in collaborazione con la Regione Veneto, il Consorzio Vicenzaè, AIM Energy.
Un centinaio gli appuntamenti vari e diffusi che dall’1 luglio al 28 settembretrasformeranno il centro storico di Vicenza e i suoi giardini in un palcoscenico a cielo aperto, per offrire molteplici occasioni di spettacolo e di intrattenimento a chi passa il periodo estivo in città.
I luoghi d’arte e gli scorci più attrattivi di Vicenza - la Basilica Palladiana, Campo Marzo (cui dedicheremo una successiva conferenza stampa), ma anche piazze, parchi, giardini, palazzi, sedi museali - ospiteranno un calendario ricco di incursioni letterarie, teatrali, cinematografiche e musicali, facendo riscoprire anche luoghi meno noti di Vicenza, in particolare i suoi “giardini delle idee”, come recita il sottotitolo.
Il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci ha presentato oggi al Giardino Salvi la rassegna “L'ESTATE A VICENZA. Nei giardini delle idee” insieme agli organizzatori degli eventi in programma.

Un'estate ricca di opportunità è quella che vogliamo offrire ai cittadini di Vicenza, grazie ad un calendario fitto di appuntamenti costruito con impegno e dedizione dai tanti soggetti coinvolti – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci -. Gli esponenti delle forze culturali più attive della città, su sollecitazione dell'assessorato alla crescita, hanno intessuto una collaborazione particolarmente produttiva che ha reso possibile scambi di competenze. E' un nuovo atteggiamento con cui i molti attori della cultura cittadina, troppo spesso in passato frammentati nelle proprie esperienze, interagiscono nell'ottica di una città che vuole crescere in maniera sistemica. Abbiamo scelto di destinare a sedi del centinaio di eventi in calendario, comprensivi anche di quelli che si terranno a Campo Marzo – che verranno presentanti nei prossimi giorni -, numerosi luoghi, anche meno noti, pubblici e privati, tra cui molti parchi e aree verdi. Sarà un modo per riscoprire luoghi conosciuti e per avvicinarsi a nuove realtà attraverso la partecipazione ad appuntamenti che mettono in gioco una pluralità di linguaggi. Ricordo inoltre che attorno al 21 settembre, giornata senz'auto, Vicenza per tre giorni sarà testimonial dell'Expo per il Veneto. Tutte le manifestazioni estive contenute nel calendario “L'ESTATE A VICENZA. Nei giardini delle idee” sono possibili con un contributo economico di circa 60 mila euro, una spesa comunque contenuta vista la varietà e soprattutto la qualità delle proposte. Vorrei sottolineare che metà di questa cifra, 30 mila euro, sarebbe stata la spesa da sostenere esclusivamente per il Festival Show: la nostra scelta è stata quella di privilegiare più eventi di qualità, attraenti per pubblici diversi e caratterizzati da una ricerca culturale significativa, rispetto ad una sola serata di grandi numeri”.

Salva Estate 2014

Molto ricca e articolata sarà la programmazione della Piccionaia Teatro Stabile d’Innovazione, dal titolo “Salva Estate 2014, spettacoli, musica, itinerari e letture in città”, che riproporrà gli apprezzati Silent Play, di Carlo Presotto, Paola Rossi e Matteo Balbo, ovvero cinque diversi itinerari distribuiti in nove appuntamenti, con una radioguida teatrale interattiva e la conduzione di un performer.
In particolare, il 10, 17, 31 luglio e il 28 agosto, alle 20 e alle 22, “Le voci della Basilica” accompagnerà i visitatori nelle logge e nel tempo, a esplorare gli echi del cantiere della Basilica, per concludersi con uno sguardo dalla terrazza superiore. Invece, il 26 luglio, alle 18 e alle 20, partirà da Casa Cogollo “Pietre che parlano”, un viaggio tra l'architettura e le suggestioni del grande schermo, mentre il 2 agosto, alla stessa ora, il ritrovo è previsto alle Scalette di Monte Berico “Geometrie palladiane”. Quindi, il 30 agosto, stessa ora ma questa volta dal Giardino Salvi, prenderà il via, tra gli echi dei viaggiatori del passato, “Palladio tra le righe” e infine, il 27 e 28 settembre, alle 16 e alle 17, al Giardino del Teatro Astra è in programma “La fiaba, istruzione per l’uso”, un gioco teatrale per bambini “dai 5 ai 105 anni”.
In realtà, musica e letture si intrecceranno, comunque, nel Giardino dell’Astra con il progetto Tintarella di Luna, quattro serate a tema per rievocare pagine della nostra cultura, della nostra storia e del nostro immaginario (il 9 e 30 luglio, il 6 e 27 agosto, sempre alle 21.30). La Piccionaia proporrà, poi, il 23 luglio alle 21.30 “La Locandejra” di David Conati e Titino Carrara, una riscrittura giocosa e piccante della celebre commedia di Carlo Goldoni. Non mancherà all’Astra la buona musica, con il concerto del cantautore americano Phil Codye della sua band, proposto da Musica Intus (25 luglio, alle 21).
(per info: info@teatroastra.it - www.teatroastra.it)

OpeNights

Nell’estate della Società del Quartetto di Vicenza ci sarà musica per tutti i gusti e soprattutto di ottima qualità, con la terza edizione della rassegna OpeNightsin programma dall’11 luglio al 9 agosto al Giardino del Teatro Olimpico e nel cortile di Palazzo Leoni Montanari di Contrà Santa Corona.
Si parte venerdì 11 luglio con le antiche suggestioni mediterranee proposte dall’ensemble Quintana (Ilaria Fantin & Katerina Ghannudi, arpa barocca, arciliuto e percussioni) e si termina sabato 9 agosto con i successi dei Beatles rivisitati dal sax di Ettore Martin e dalla chitarra di Diego Ferrarin.
In mezzo ci sarà spazio per due ensemble “classici” (il quartetto d’archi “Quartini”, con un programma “crossover” che abbraccia Mozart, Bach, ma anche Morricone e i Beatles; il quintetto a fiati Elkom, che propone serenate, danze e divertimenti da Mozart a Rossini), per la grande canzone italiana (con la voce di Claudia Valtinoni e Toni Moretti al basso), per il rock del Sabrina Turri Acoustic Trio, per un insolito passo a due per arpa e marimba (Eleonora Volpato e Nicolò Vaiente) e una “Open guitar night” in compagnia delle chitarre di Maurizio Filippi, David Soto Chero e Michele Calgaro. Da non perdere, infine, l’appuntamento di venerdì 8 agosto con Debora Petrina e Mirko Di Cataldo: in programma brani di Annie Lennox, John Cage, Morton Feldman ed una selezione di canzoni della stessa Petrina.
Il menù di “OpeNights” prevede un biglietto unico a 5 euro (i ragazzi under 14 entrano gratis) nel quale è compreso anche un drink (per info: info@quartettovicenza.orgwww.quartettovicenza.org)

Musica delle Tradizioni

La programmazione musicale dell’estate della Società del Quartetto di Vicenza si concluderà all’insegna del folk, con la rassegna “Musica delle Tradizioni” in programma dal 18 al 21 settembre al Teatro Comunale. Giunto alla terza edizione, il festival – ideato da Ilaria Fantin – quest’anno aprirà una finestra sull’antica tradizione musicale di Paesi che, come l’Italia, sono bagnati dal mare e offrono suggestivi scenari musicali che affondano le loro radici nella tradizione popolare (basti pensare al flamenco spagnolo o al fado portoghese). Ospiti del lungo fine settimana dedicato al folk, musicisti che hanno saputo coniugare la ricerca etno-musicologica con la rivisitazione in chiave contemporanea delle antiche tradizioni musicali popolari dei loro Paesi di origine: Máirtin O’Connor per l’Irlanda, il collaudato trio multietnico López-Petrakis-Chemirani e la portoghese Joana Amendoeira. I tre concerti saranno preceduti da altrettanti “aperitivi musicali” nel foyer del Teatro (a partire dalle 19.30). Domenica 21 settembre, infine, in piazza delle Erbe (dalle ore 16) il gran finale del festival con un “Mappamondo musicale” che sarà animato da bambini e ragazzi delle più diverse etnie. Tanto per riaffermare che la musica è il più antico ed efficace veicolo di globalizzazione e di dialogo fra i popoli.

Itinerari letterari

Le passeggiate a tema letterario attraverso i luoghi che hanno ispirato le opere di celebri scrittori vicentini, tornano con una riedizione estiva, arricchite di suggestioni e letture dedicate, in particolare, a Campo Marzo. Cittadini e turisti saranno così condotti da Giulia Basso e Stefania Carlesso nei luoghi vissuti e raccontati da autori come Goffredo Parise, Virgilio Scapin e Neri Pozza, attraverso coinvolgenti racconti, con due percorsi suddivisi in quattro appuntamenti. Il primo percorso, “Vicenza appare in sogno… Da Campo Marzo verso piazza Duomo”, si terrà il 13 luglio e il 17 agosto, alle 18, mentre il secondo, “Neri Pozza. Da Campo Marzo verso ponte San Michele” è in programma per il 25 luglio e l’1 agosto, alle 21. La partenza degli itinerari è dall’esedra di Campo Marzo (con partecipazione a contributo libero); in caso di maltempo gli eventi saranno rinviati a data da destinarsi.
Domenica 21 settembre alle 9 prenderà il via, sempre dall’esedra, “In bici con Edo”, un evento speciale dedicato al Goffredo vicentino e realizzato dall’associazione Itinerari letterari, una biciclettata sui colli Berici nei luoghi di Parise, condotta da guide naturalistiche, con interventi letterari e teatrali e degustazione di prodotti DOP proposti da “Fuori di zucca”, in collaborazione con LemmeLemme by Biosphaera, GuidaNaturaBerici e l’attrice Martina Pittarello (a pagamento e su prenotazione, info su fb e itinerariletterari.wordpress.com – guidanatura.wordpress.com - itinerariletterari@gmail.com).

 

Vicenza Salotto Urbano - Le notti della bellezza

In programma per quattro lunedì consecutivi dal 7 al 28 luglio, il progetto è ideato e realizzato da Theama Teatro attorno al tema della bellezza, intesa nelle sue quattro principali dimensioni di vita: il corpo, la mente, il cuore e l’anima. L’obiettivo è anche quello di valorizzare alcuni “salotti urbani” di Vicenza, spazi privati e pubblici che non sono abitualmente goduti da tutti, attraverso un’azione combinata tra arti diverse, per restituire il gusto e lo spirito della “bella Vicenza”. Si parte lunedì 7 luglio alle 18.30 nel Giardino della Biblioteca internazionale La Vigna con una conversazione con lo scrittore Tiziano Scarpa sul tema “La bellezza e l’anima: meglio brutti dentro e belli fuori, o viceversa?”; si prosegue poi il 14 a Palazzo Chiericati con lo spettacolo itinerante “Maison Giacomo Casanova”, per la regia di Anna Zago, un piccolo ritratto al contempo sensuale, nostalgico e ironico del grande conquistatore (alle 21, 21.30 e 22; prenotazione obbligatoria). Il 21 luglio alle 21, il Brolo e il Chiostro del Palazzo Vescovile (piazza Duomo, 12) ospitano “La scultura nella danza – musica e arte”, ovvero la performance “Le coltri stanche” con Tiziana Bolfe (che cura anche la coreografia ispirata all’opera scultorea “Le Tre Grazie” di Canova), Lucy Briaschi, Vallina Meneghini Derugna e il concerto “Silenzio e incanto” con il flautista Giuseppe Dal Bianco (flauti etnici, duduk, didgeridoo), oltre a letture di brani sull’arte da “Antichi maestri” di Thomas Bernhard con l’attore Carlo Properzi Curti. Infine lunedì 28 luglio alle 21 il Giardino di Palazzo Angaran Vaccari (contrà S. Marco, 39) aprirà le sue porte a “Alma Mahler, la sposa delle arti”, una serata di musica, canto e recitazione dedicata al ricordo di Eriberto Allamprese, con il soprano Claudia Burlenghi, Paola Bandini al pianoforte e gli attori di Theama Teatro, per rievocare, a cinquant’anni dalla morte, la poliedrica figura della Malher, donna di talento, moglie di Gustav, ma anche dell'architetto Walter Gropius e poi dello scrittore Franz Werfel, nonché amante di Oskar Kokoschka (per info e prenotazioni: info@theama.itwww.theama.it).

Giardino Salvi

Prosegue nel 2014 il progetto a cielo aperto Il Giardino di Alicecon spettacoli di teatro e animazione per bambini, ragazzi e famiglie, proposti per dodici domeniche consecutive dal 6 luglio al 21 settembre, sempre alle 18. I pomeriggi, all’insegna del divertimento e del gioco, vedranno coinvolte alcune delle realtà più interessanti della scena teatrale vicentina, come Ensemble Vicenza Teatro, Theama Teatro, Glossa Teatro, alle quali da quest’anno si aggiunge la Piccionaia, per un’esperienza che trasformerà uno dei cuori verdi della città nella scenografia fantastica di un gioco performativo.
Una novità dell’estate 2014 saranno le proiezioni del Cinemambulante, che a partire dal 6 luglio, e per tutte le domeniche dal 20 luglio al 31 agosto alle 21.15, proporrà al pubblico una selezione di film curata da Alain Bichon per il 31° Festival di Cinema Italiano di Annecy, o meglio otto documentari tra i più interessanti del panorama italiano recente. Gli appassionati della settima arte potranno così apprezzare una delle forme più vive e interessanti del cinema italiano, il cosiddetto film documentario, come testimoniano anche i recenti successi alla Mostra del Cinema di Venezia, dove Sacro Gra di Rosi ha vinto il Leone d’oro, e al Festival di Roma con la vittoria di Tir di Fasulo.In realtà, questo tipo di produzione è spesso esclusa dai circuiti abituali della grande distribuzione, ma si tratta di una forma di racconto del reale capace di mescolare temi sociali d’attualità, intensi ritratti, paesaggi, mondi lontani e vicini spingendoci a guardare in modo più attento e profondo quello che ci circonda.
L’offerta cinematografica del Giardino Salvi sarà dunque parallela e complementare alla tradizionale rassegna “Cinema Sotto Le Stelle” ospitata anche quest’anno ai Chiostri di Santa Corona, da fine giugno a tutto agosto.

Appuntamenti diversi in luoghi diversi

Oltre alla rassegna Vicenza in lirica, promossa dall’associazione Concetto Armonico, in programma da qui al 5 luglio a Vicenza, gli amanti del bel canto ritroveranno l’annuale appuntamento con il grande concerto lirico Viva Verdiproposto da TVA Vicenza in piazza dei Signori (lunedì 7 luglio) con il Coro e Orchestra di Vicenza diretti dal maestro Giuliano Fracasso, preceduto già il 6 luglio da un’iniziativa, curata sempre da TVA Vicenza in piazza dei Signori, ma con l’orchestra del Conservatorio Pedrollo.
Inoltre sabato 19 luglio al parco di Villa Guiccioli si esibirà alle 21 la Farlingaye high school e jazz band in concerto a cura del Museo del Risorgimento e della Resistenza. Domenica 27 luglio in piazza delle Erbe alle 21 l'assessorato alla partecipazione propone “Milonga palladiana” con Mariel Martinez Y La Portena Tango Trio.
Il Gruppo Teatro Laboratorio Interculturale Edda del Ctp Vicenza Ovest, in collaborazione con l'Unione Immigrati di Vicenza e La Piccionaia Teatro Stabile di Innovazione, Aim Mobilità Oltrefrontiere Lab., propone lo spettacolo “Nella pancia della balena”, sabato 13 settembre in piazza Matteotti (alle 20 e alle 21.30) e venerdì 19 settembre in piazza Castello con gli stessi orari.
Infine da martedì 9 a sabato 13 settembre al chiostro del Conservatorio di Vicenza alle 20.30 si esibiranno i migliori allievi del Pedrollo.

 

 

 

 

Documenti allegati

Galleria fotografica

Manifesto Presentazione degli eventi al Giardino Salvi Presentazione degli eventi al Giardino Salvi Presentazione degli eventi al Giardino Salvi

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Altre notizie


Musei Civici Vicenza - Museo civico di Palazzo Chiericati, Piazza Matteotti 37/39 Vicenza - tel. (+39) 0444 222811 - museocivico@comune.vicenza.it

Torna al contenuto. Torna alla navigazione. Scegli un altro sito.